Recensione “Sei tutto ciò che voglio” di Katie Ashley

 

 

 

Nelle settimane successive al tradimento di Aidan, Emma ha fatto del suo meglio per andare avanti. Sta ignorando i suoi innumerevoli messaggi e non è sicura di volergli dare l’occasione di riconquistarla. Ma Aidan non si arrenderà senza combattere, soprattutto finché Emma non ascolterà quello che lui ha da dirle. Quando il travaglio prematuro costringe Emma a un rigoroso riposo a letto per due settimane, Aidan si fa avanti con una proposta sconvolgente: per dimostrare il suo amore si congederà dal lavoro e si prenderà cura di lei giorno e notte. Nonostante cerchi di proteggersi da una nuova delusione, Emma è colpita dalla tenerezza di Aidan. Ma il destino ha in mente qualche altro scherzo e, questa volta, Emma dovrà decidere una volta per tutte se il suo cuore appartiene ancora all’uomo che l’ha spezzato.

Li avevamo lasciati sul molo lei che dichiara il suo amore, lui il quasi tradimento, un figlio in arrivo e quel cuore in pieno caos.

Ritroviamo Aidan ed Emma, una storia che ci ha appassionato fin da subito e che ci ha tenuto per un bel pò di mesi con il fiato in sospeso, finalmente siamo alla resa dei conti.

Aidan si sforza di cambiare per lei, per avere il suo perdono per dimostrare che è realmente innamorato.

Emma non vuole ascoltare più il suo cuore, Aidan l’ha ferita e adesso la sua unica ragione di vita è il suo bambino.

Ma proprio quel bimbo, con un travaglio prematuro in corso porterà la situazione a favore di Aidan. Sarà capace di riscattarsi?

Ammetto che dopo lo scivolone del quasi tradimento, Aidan ha perso punti, ma era pur sempre il donnaiolo della situazione. Nel corso del romanzo la situazione si ribalta, inizio a ri-amare Aidan e a “detestare” Emma, la sua confusione la porterà ad accettare anche la corte di un dottore e ad allontanare Aidan.

Questa storia riuscirà a portarsi a quel famigerato epilogo da “felici e contenti”?

La vedo dura.

La scrittura sempre impeccabile di Katie ci travolge con questa storia tanto attesa, ma devo ammettere che gli ultimi capitoli mi sono sembrati più una forzatura alla storia. Sarà solo una mia impressione.

Lo consiglio.

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *