Recensione “SCORPIO: Black Dynasty Series #5” di Marilena Barbagallo

 

 

 

La mia vita è tutta una finzione. È da tempo che mi sono perso. Sguazzo nell’oblio, tentando di dimenticare da dove provengo. Conosco il mio demone, persino il suono della sua voce. Non è crudele, ma mi spaventa. È mio padre. Essere suo figlio mi fa sentire un errore della natura. Veleno puro, nero, come i colori dello Scorpione. Solo la musica mi comprende, solo le parole sanno esprimere ciò che ho dentro. Bevo, scrivo, compongo e faccio sesso, macchiandomi l’anima, irreparabilmente. Poi, un giorno, mi capita di suonare in un locale e… BANG! Becco una tizia pazzesca con un abito striminzito di colore bianco. La voglio e la faccio chiamare dal mio agente. Lei sa cosa desidero, conosce i miei vizi. E che fa? Mi rifiuta! Capisco subito che deve avere qualche serio problema mentale. Cioè, come si fa a dirmi di “no”? È inaccettabile, tanto quanto la sua bellezza. Nell’istante in cui esterna tutto il suo disprezzo nei miei confronti, diviene la mia ossessione. Sono Scorpio Leclerc, generato nello squallore, primo della prossima linea dei Dodici, Disk Jockey, futuro padre di una dozzina di figli e… Ho perso la testa per Alix Brun, l’unica ragazza al mondo che ha avuto l’incoscienza di respingermi. Non si libererà di me facilmente. Sarà mia, perciò me la vado a prendere. D’altronde, sono un dannato Leclerc!

Una lettura da recuperare in vista della prossima uscita della serie.

Scorpio e tutto il mondo di bugie che si porta dietro.

“Io sono Scorpio, della casata Leclerc, generato nello squallore, primo della prossima linea dei Dodici, signore della torre dello Scorpione, erede dell’impero della mia dinastia, Disk Jockey.”

Una vita scombussolata fatta di dipendenze, di svaghi eccessivi, di bomboniere e di mancanza di affetto dalle persone giuste, eppure la scoperta di essere il figlio di Taurus non ha giovato al suo io.

Perso, senza più i punti di riferimento e quelle linee giuda che da sempre l’hanno caratterizzato, Scorpio tra droghe, alcool e sesso seguirà una non vita.

Marilena con questa serie si è cimentata in un nuovo genere, un po’ anomalo per la sua penna. Conosciuta con i semplici, per modo di dire, dark e mafia-romance, in questa veste inedita dà il meglio di sé, scoprendo abilmente carte e mantenendo alto il tasso di suspense.

I colpi di scena in questo determinato libro sono quasi assenti, conosciamo la vita di Scorpio e gran parte della famiglia, ma qui vedremo Scorpio innamorato e la sua dissolutezza nell’ammetterlo platealmente.

Incapace di amare? Un colpo di fulmine in piena regola e quelle forme accentuate sotto un vestito bianco in piena discoteca sono la conferma.

E cosa avremo in più rispetto agli altri libri?

I pensieri dannati, machiavellici, impropri, sconsiderati e più profondi di Scorpio.

E Alix? Semplicemente lei, nelle sue forme anni ’60, nella sua caparbietà e nella sua forza. La bellezza rara per eccellenza.

Scendere a patti con il nemico? Mai.

Scorpio e la sua bella, Scorpio e la sua indole “romantica”, il suo manifestarsi in termini volgari e scontati e che faranno breccia nel cuore di Alix.

“Ed è forse questo sentimento improvviso che, paradossalmente, mi sta facendo ritrovare la strada… Cerca di comprendere che la vita è fatta di imprevisti Alix. Ci sarà sempre qualcosa che sfugge al tuo controllo e che non è segnata nei tuoi planner.”

Può un animo così dannato essere così innamorato al primo sguardo?

Sarà solo attrazione del momento e del diverso?

“Se scappi vengo a prenderti.”

“Mi sei esploso dentro, nonostante io abbia cercato di contrastarti con tutte le mie forze.”

“Non è normale che mi sia innamorato così, papà. E’ accaduto tutto troppo velocemente. – L’amore non lo puoi categorizzare. Non esiste un genere. E non ha nemmeno un tempo. Arriva e basta. Quando giunge è fatale.”

Non amo particolarmente l’oroscopo e sinceramente non seguo l’andamento annuale, le congetture e le previsioni dei segni, ma ammetto che con questa serie sono corsa subito a calcolarmi l’ascendente e a vedere da che pietra il mio segno è caratterizzato.

Tra segni di terra, aria e acqua, dovevo pur farmi una cultura e Marilena, devo dire che ne ha messe di informazioni, mandandomi in pappa il cervello.

Qui avremo uno Scorpione che con tutti i mix e le associazioni della Madre sarà abbinato ad un Capricorno, con la pietra dell’Onice e il colore del segno. Vi siete persi per strada? Leggete il libro e scoprirete tutte le diaboliche combinazioni dei segni.

“L’amore è prepotente. Tu lo sei sempre stato, continua a esserlo. Conquista ciò che desider. D’altronde, sei un cazzo di Leclerc!”

ELEONORA

 458 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *