Recensione “Santa Secret” di jay Northcote

 

 

 

 

 

Tenere dei segreti non è mai un buon modo di iniziare una relazione

Theo quasi non ha tempo per gli appuntamenti. Tra il lavoro e il prendersi cura del figlio di quattro anni, non rimangono molte ore libere. Si sente solo, però, quindi si iscrive a una app di incontri e inizia a chiacchierare con un tizio di nome Luke. Sembra amichevole, e i due si organizzano per incontrarsi. Theo non gli dice di avere un figlio. Sono i primi giorni, ed è preoccupato all’idea di allontanare Luke prima ancora che riescano a conoscersi.

Luke al momento lavora come Babbo Natale nel centro commerciale della zona. E pensa che Theo non avrà mai bisogno di saperlo. Il Natale finirà presto e lui passerà a un nuovo lavoro, uno meno imbarazzante. Rimane sorpreso quando, un pomeriggio, Theo e un bimbetto vanno a trovare Babbo Natale. Theo non lo riconosce, e lui si rende conto di non essere l’unico con un segreto.

Nonostante i dubbi da entrambe le parti, Theo e Luke iniziano a uscire insieme, e la chimica è incredibile. Ma mentre il Natale si avvicina i loro segreti si accumulano come pacchetti colorati sotto l’albero. Se non fanno attenzione potrebbero perdere il migliore dei regali… loro stessi.

Il periodo natalizio offre sempre la possibilità di poter leggere delle belle novelle e racconti, Santa Secret è una di queste, per passare un pomeriggio dall’aria natalizia.

Theo e Luke, uno scambio di battute in una chat di incontri, un appuntamento al buio, due chiacchiere e la promessa di un nuovo appuntamento, ma nessuno dei due è stato sincero. Theo ha un figlio e cela questa verità spaventato dal fatto che Luke non ama i bambini, Luke non ha un lavoro fisso e per le vacanze lavora come Babbo Natale, cosa potrebbe offrire?

Un pomeriggio come tanti Theo porta il figlio a vedere Babbo Natale e Luke scopre il segreto.

La fiducia inizia a venire meno proprio quando la loro amicizia potrebbe trasformarsi in qualcosa di più. I dubbi, le paure lentamente iniziano a sgretolare quel poco costruito, e questo nuovo sentimento verrà minacciato dai primi segreti.

La magia del Natale, un Babbo Natale personale, e sotto l’albero qualcosa di tanto sperato, pagine che scorrono velocemente, un racconto da leggere tutto d’un fiato, un racconto che crea emozioni così delicate che si depositano sul cuore come fiocchi di neve.

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA