Recensione “Restiamo solo amici” di Abby Jimenez

 

 

 

Kristen Petersen ha degli amici fantastici, per cui sarebbe disposta a fare di tutto. E il suo cane è un cucciolo adorabile, un terremoto di buonumore. Le cose sembrano andare a gonfie vele per lei, almeno finché non inizia a organizzare il matrimonio della sua migliore amica. I guai di Kristen assumono presto un nome e un cognome: Josh Copeland, il testimone. Josh è divertente, sexy e riesce a tenere testa al suo sarcasmo. Sa farsi amare proprio da tutti, persino dal cane di Kristen… Ma l’affascinante testimone ha da subito messo le cose in chiaro: desidera una grande famiglia. E Kristen non è sicura che i bambini facciano parte del suo futuro. Per questo si è convinta di dover tenere Josh a distanza, per il suo bene. Così che possa trovare qualcuno capace di dargli tutto quello che vuole. L’unica strada è confinarlo nel girone infernale della friendzone. Ma c’è un problema: nonostante gli sforzi di Kristen, è evidente che riuscire a resistere all’attrazione diventa ogni giorno più difficile…

Un libro originale, o comunque buona parte del libro ha quegli elementi originali che sanno di aria fresca, e tiri un bel respiro di sollievo.

Iniziamo con il mestiere di lei: Kristen progetta e vende oggetti, casette e lettini per animali (uno spasso!), fidanzata da due anni con un militare in missione, è la classica ragazza che, mentre il ragazzo sta via per mesi, si tiene impegnata con amici e lavoro, senza grilli per la testa.

Ma se la tentazione arrivasse proprio a casa sua, nelle vesti del testimone della sua migliore amica?

Un testimone aitante, nonché vigile del fuoco (solo nei romanzi sono così prestanti e muscolosi, uffa!), con una forte inclinazione nei lavori manuali, infatti si presterà come falegname per la nostra Kristen… Josh.

E saranno scintille!

Ma ricordiamoci che è una donna impegnata!

Ma dietro tanti sorrisi di facciata, la nostra bella Kristen nasconderà un dolore insostenible, capace di sfumare tutti i suoi bei sogni.

Tra tisane calde, scene da Pulp Fiction, un cane di nome Stuntman, perenni mal di pancia, un futuro già programmato, il fallimento dietro l’angolo, sentirsi incompleta, insignificante, incapace e inutile, ecco che l’amore fa capolino. Amore con la lettera maiuscola, quel sentimento che si proverà una volta nella vita, ma che bisogna anche lasciar andare.

“Quando incontri una donna unica come un unicorno, la sposi… – Io ti amo troppo per lasciare che ti accontenti.”

Per buona parte del romanzo ho riso e poi le lacrime hanno preso il sopravvento, Kristen e la sua forza, Josh e il suo immenso amore.

“Orbiterò intorno a te e sarò il tuo universo… Ti prometto di amare Stuntman Mike e di uccidere i ragni e di non farti innevorsire quando ti viene fame. Ti proteggerò e resterò sempre al tuo fianco…”

Qui mi sono sciolta come neve al sole.

firma Claudia

 358 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *