Recensione “Questa volta si fa a modo mio” di Tracy Bloom

 

 

 

Lo stesso giorno in cui Jenny scopre che le rimangono pochi mesi di vita, si accorge che suo marito ha una relazione con una collega. Per lei è davvero troppo. Considerando anche due figli adolescenti, una madre lagnosa, le amiche troppo prese dalle loro vite e un lavoro sempre più stressante… bisogna dire basta! Jenny desidera solo tenere segrete entrambe le sue scoperte e riprendersi la sua vita, godendosi ogni momento, come quando era più giovane e spensierata. Basterebbe solo tornare indietro di qualche anno… Per esempio, rivivendo gli istanti di pura gioia come quelli del suo venticinquesimo compleanno, in cui nessuna preoccupazione era tanto cupa da riuscire a toglierle l’ottimismo. Così organizza un’enorme festa a tema anni ’90, con l’unico obiettivo di ritrovare la spensieratezza che sente di meritare. Riuscirà a tenere nascosti i suoi segreti abbastanza a lungo da godersi la festa?

Avete mai letto qualcosa di Tracy Bloom? Ecco scordatevi quel genere da lei scritto fino ad ora.

La parte ironica, frizzante e briosa della sua scrittura lascia spazio ad un tema delicato, la malattia e la fine di una storia d’amore.

Se le risate leggendo i suoi libri sono leggendarie, in questo le lacrime scorrono copiose e incessanti ad ogni pensiero della protagonista.

Una sola consolazione: “Godermi la vita per tutto il tempo in cui rimarrò qui.”

Rinunciare alle cure, aver sottratto l’amore di un marito, due figli che non gravitano intorno a lei, una madre che preferisce l’altro figlio e un ritorno agli anni novanta, come ultimo desiderio.

La vita a volte passa davanti in una sorta di remake, nel momento in cui capisci che la vita ti sta sfuggendo dalle mani, il tempo scorre incessantemente, gli affetti volano come sabbia al vento, i ricordi quelli belli, quelli divertenti rimangono a galla in quel mare di dolore e angoscia.

Una festa di addio in tema anni novanta, estate 1996, incontrare faccia a faccia l’amore, scoprirsi pieni di vita, feste, alcool e solo risate, amici quelli veri e sinceri, quelli che si ricordavano le ricorrenze senza il messaggio promemoria, gli anni in cui si sfruttava il tempo in risate, amicizie e amori.

Un libro che fa riflettere, un libro che tocca le corde più profonde del cuore, e ti mette in stand-by sulle priorità della vita.

Cos’è la vita? Quale sarà il ricordo che porterai per sempre con te nel cuore?

La Bloom in questa nuova veste è stata una scoperta, un libro che mette sul ring la vita contro il tempo.

“E’ stata una mia scelta. E posso decidere di nuovo. Possiamo vivere come vogliamo. Quindi facciamolo, viviamo nella speranza per il tempo che ci resta.”

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *