Recensione “Questa volta non ti dico no” di M. Leighton

 

 

 

Sig Locke è un poliziotto. È stato cresciuto da un poliziotto e anche i suoi fratelli sono agenti di polizia.

Per questo ha un’idea molto precisa di cosa sia giusto o sbagliato e vede il mondo in bianco e nero, senza contemplare altre sfumature. Tutto questo, almeno… prima di conoscere Tommi. Con i suoi magnetici occhi verdi, Tommi ha catturato l’interesse di Sig sin dal primo momento. Nonostante sia la fidanzata di uno spacciatore, proprio non riesce a togliersela dalla testa. Ma lei nasconde un segreto impossibile da fiutare persino per un poliziotto in gamba. Tommi Lawrence non ha una vita facile. E l’incontro con Sig non ha fatto altro che complicare le cose. Perché lei non può fidarsi di nessuno. E anche se il cervello le dice che Sig non fa eccezione, il suo cuore la pensa diversamente. L’amore autentico può nascere in una rete di bugie e segreti? O sarà la verità a distruggere entrambi?

Avevo bisogno di un libro dove si respirava amore, dove si viveva l’amore, dove si sceglie anche di morire per amore.

Due protagonisti così diversi tra di loro che solo un sentimento imprevedibile e leggero come l’amore può far incontrare.

Il poliziotto e la delinquente, l’infiltrato e la ragazza del boss, una guardia del corpo e la ragazza da salvare, i protagonisti assumono varie vesti, varie maschere, ma una sola sarà la chiave per salvare il salvabile: la fiducia.

Sig, poliziotto in veste di guardia del corpo entra a far parte del losco mondo di Tonin, cerca di sfruttare l’attrazione del loro primo incontro per incastrare una volta per tutte lo spacciatore e avanzare in carriera.

Loro erano inevitabili “Siamo fumo, siamo fuoco, siamo passione, desiderio e sete inestinguibile”.

Ma i segreti rischiano di rovinare quel qualcosa di indecifrabile tra di loro, lei non è la ragazza frivola che si mostra, lui non è un uomo da relazioni, cuore e amore “Non ti sei mai voluto innamorare, non hai mai voluto rischiare…”

Eppure “Dal giorno in cui ti ho incontrata hai avuto il potere di ferirmi, di devastarmi, di distruggere il mio mondo se te ne dovessi andare, ma tu mi hai anche dato il senso della vita”.

E se quella vita sfuggisse da ogni controllo?

Se quella ragazza così caparbia non avesse più la forza?

“Non andartene ti prego, Tommi, ti prego! Non avrei voluto amarti tanto, ma è successo, e non devi lasciarmi”

L’autrice mostra le sue carte in una bella partita equilibrata di passione, amore, adrenalina e suspense, segreti, bugie, intrighi, misteri, omicidi, rapimenti, fino alle fine non sapevo cosa aspettarmi, ogni capitolo ti regala un’emozione diversa, ogni capitolo risponde ad una delle mille domande che ti poni nel corso della lettura.

Ogni tessera viene incastrata in un puzzle armonioso, colorato, e a tratti dark.

Vedere come Sig cede ai sentimenti e come lei inizia a fidarsi dell’altro è come una magia.

“Non capisci io potrei uccidere per te? Ucciderei cento uomini, mille se necessario. Io ucciderei per te, morirei per te, farei qualsiasi cosa per te…Io ti amo, più di quanto mille dizionari possano spiegare.”

Quale migliore dichiarazione se non questa?

E se non bastasse?

E se i sensi di colpa fossero maggiori rispetto all’amore?

Se sentirsi colpevole rimescolasse le carte di una partita, dove il vincitore è ignoto?

Correte a leggere questo romanzo che vi terrà incollati alle pagine per sapere se l’epilogo sia veramente quello giusto per una storia d’amore così scoppiettante.

 

 

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *