Recensione “Puntando alle stelle” di Sarina Bowen

 

 

 

La snowboarder professionista Stella Lazarus è da sempre innamorata del migliore amico di suo fratello, ma l’unica volta in cui ha provato a dimostrarglielo è stata rifiutata più in fretta di quanto ci si metta a dire “concorrente squalificato”.

Fino a una felice notte a Tahoe, quando Stella riesce ad avere il suo uomo.

Ma è davvero così? La mattina dopo, Stella e Bear si svegliano con una notizia orribile, una di quelle che ti fanno correre a casa, in Vermont, direttamente tra le braccia dei sensi di colpa e degli obblighi familiari.

Per tutta la vita, Bryan “Bear” Barry si è attenuto a tre regole fondamentali: il suo amico Hank è destinato alla gloria, la sorella di Hank, Stella, è off-limits e lui sarebbe sempre stato in grado di gestire i percorsi tortuosi che la vita gli avrebbe messo davanti, ma nello spazio di due soli giorni tutte le sue convinzioni vanno in pezzi.

Bear non riesce a credere di aver commesso un simile passo falso con Stella e anche nel caso in cui il suo migliore amico non stesse giacendo a pezzi in un letto d’ospedale, le sue azioni sarebbero state comunque imperdonabili. Determinato a fare di meglio, si dedica alla guarigione del suo amico, rinunciando all’unica persona che abbia mai amato. E l’unica di cui abbia davvero bisogno.


recensione: Avevo letto gli altri due volumi della serie, si era accennato a questa coppia, quindi aspettavo con ansia il romanzo che vedeva protagonisti Stella e il suo “Bear”.

Le aspettative sono state soddisfatte pienamente.

Stella è da sempre innamorata di Bryan, un amore non detto, non dichiarato per paura di perdere anche la sua amicizia. Il suo primo amore, la prima cotta, sono passati anni eppure quel sentimento è rimasto intatto. Della serie il primo amore non si scorda mai.

Brayn non espone i suoi sentimenti, Stella è la sorella del suo migliore amico, una sorella anche per lui, non può tradire la famiglia che l’ha sempre aiutato e ospitato nei momenti più critici, lei è OFF-Limits.

Un romanzo delicato, genuino e romantico, un romanzo mai banale, non scontato.

Tra paesaggi innevati, gare di snowboard, traguardi raggiunti e un incidente che cambia tutto si snoda questo amore.

A distanza di dieci mesi dalla loro prima volta arriva la resa dei conti, non si può evitare per sempre, non possono nascondere ancora oltre i loro sentimenti. Tutto è cambiato, tutto può fare la differenza, i sogni dei campionati infranti, nuove strade da intraprendere, un film da girare, un amore soffocato, la passione che divampa.

“Io ti amo, socia, così tanto, cazzo, e non te l’ho mai detto ed è la cosa più stupida che abbia mai fatto” e poi arriva la verità, come una secchiata di acqua gelata, una verità che scopre i veri sentimenti.

Un libro dal profumo di amore, protezione, famiglia, un romanzo che racchiude un cuore palpitante.

Ho amato il modo di Sarina Bowen di affrontare la parte erotica-sensuale del romanzo, non ci sono scene troppo esplicite, lascia la dolcezza e la delicatezza a far scoppiare la passione.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA