Recensione “Promettimi che resterai con me” di Mia Sheridan

 

 

 

 

 

Grayson Hawthorn sta perdendo la speranza. Il destino è stato duro con lui e adesso, con poche risorse e il cuore spezzato, deve trovare il modo di rimettere in piedi l’impresa di famiglia. Il suo proposito sembra destinato al fallimento, fino al giorno in cui una giovane donna entra nel suo ufficio con una proposta stravagante e inaspettata, impossibile da rifiutare. Quello che inizia come un accordo commerciale temporaneo potrebbe diventare presto qualcosa di più. Perché Kira è una ragazza solare e sfacciata, che intende fare del suo meglio per dimostrare a Grayson che nella vita vale sempre la pena correre il rischio di aprire il proprio cuore.

 

Una lettura straordinaria, dove i cattivi delle fiabe si uniscono per dare vita a qualcosa fuori dal comune e dal controllo. Un drago ed una strega si ritrovano a dover far fronte ad un finto matrimonio: lui vuole salvare l’azienda di famiglia e lei vuole dare il via al proprio futuro.

Ma cosa succede se la strega incanta il drago?

Amare significa esporsi.

Una storia toccante in alcuni punti, dove il dolore del passato e le ferite inferte sanguinano ancora, ma il sorriso e la pazzia di una strega strampalata, dai capelli rossi e occhi smeraldi darà un nuovo senso al presente.

Entrambi convivono con fardelli consistenti che gravano su cuori martoriati dagli eventi. Violenza psicologica o fisica che li accomuna e un matrimonio fuori dagli schemi.

Lui il figlio non voluto, lei la figlia per le apparenze.

Manipolatori, sfruttatori, bugiardi e traditori, tutti intorno alla vita di Gray, tutti a confabulare contro di lui, una vendetta perfetta e la paura di perdere, questa volta, per sempre.

“Mi ero perdutamente innamorato di un’ammaliante piccola strega, una ragazza radiosa con occhi di smeraldo e una chioma ribelle e indomabile.”

La montagna russa del cuore, un’altalena di emozioni, rabbia, dolore, amore, dolcezza e ancora vendetta, ricordi e tristezza. Rivincita. Il dolore che lascia spazio ad un amore che, se è vero, fa capire che c’è speranza. Una passione che si scatena nelle ultime battute e la dolcezza dei sentimenti che ci portano fuori dal labirinto del cuore.

Ho sognato, ad occhi aperti, un castello, la strega con il cappello a punta, un drago sotto mentite spoglie, un frutteto e una vigna sullo sfondo, un cane con un buffo nome e un amore capace di sciogliere i più antichi ghiacciai.

“In amore qualche volta è giusto incontrarsi a metà strada, ma a volte, la dimostrazione più semplice è andare incontro all’altro nel punto in cui si trova.”

Una storia calda e reale, una storia in cui i personaggi si lasciano amare ed è impossibile dimenticarli.

Che bello sognare ad occhi aperti e vedere per la prima volta “i cattivi” diventare i protagonisti.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA