Recensione “PROIBITO” di Jodi Ellen Malpas

 

 

 

 

 

 

Annie non aveva mai provato prima una sensazione simile. Credeva che le farfalle nello stomaco e le ginocchia che tremano fossero luoghi comuni… Fino alla notte in cui si è trovata faccia a faccia con Jack. Un uomo affascinante e misterioso, con degli splendidi occhi grigi, che ha mandato in cortocircuito i suoi sensi. Perché tra loro non è semplicemente scoppiata una scintilla: è stata un’esplosione. Annie però è spaventata da un uomo in grado di avere su di lei un impatto così intenso e, dopo la notte più incredibile della sua vita, sguscia via dalla camera d’albergo che hanno condiviso, decisa a tornare alla quotidianità. Quello che non sa è che il caso o il destino li porteranno di nuovo molto, molto vicini. Questa volta mantenere il controllo sarà indispensabile, per quanto difficile: Jack le ha nascosto un dettaglio sulla propria vita che lo rende proibito. E cosa c’è di più irresistibile di una tentazione pericolosa?

 

Recensione difficile…. Amo da pazzi questa autrice, mi piace come scrive, ho amato sia il Lord del maniero sia Anthony e la sua anima nera, ma da lì in avanti non mi ha più saputo sorprendere. Certo, scrivere libri di successo è un piacere, ma poi il pubblico si aspetta sempre il massimo e non è facile accontentarli, accontentarci.

Che dire? La storia è bella, Annie è una single di 29 in carriera come architetto e Jack è un uomo molto infelicemente sposato. Nessuno dei due avrebbe cercato l’altro per motivi di praticità e anche di morale, eppure si incontrano e l’amore colpisce. Tanti tira e molla, colpi di scena ben studiati e di effetto, scene erotiche di buon livello e una scrittura fluida e moderna che cattura. Eppure… mi chiedo: è tutto qui? Vorrei dell’altro, vorrei che un romanzo mi coinvolgesse, mi stupisse, mi facesse desiderare di arrivare alla fine per sapere cosa succede, ma se già lo immagino, tutto mi sembra spento e banale e allora la miccia della curiosità si spegne.

Avrei qualcosa da dire anche sul titolo. Al giorno d’oggi si scrive spesso di argomenti “proibiti” per attirare l’attenzione del pubblico, ma un adulterio mio chiedo, fa ancora così scalpore? Un adulterio poi che parte da un matrimonio che non ha mai visto amore, che è nato per convenienza e che procede solo per un ricatto morale di chi deve essere lasciato?

Se si vuole stupire con effetti “proibiti” allora che lo si faccia con coraggio, andando fino in fondo, altrimenti per me, è solo fumo negli occhi.

In conclusione è molto carino e si legge in un pomeriggio, ma senza troppe pretese

Sensualità: 

Recensione: 

Editing: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA