Recensione “Principessa in teoria (Reclutant Royals Vol. 1)” di Alyssa Cole

 

 

 

Una cenerentola metropolitana e il suo principe azzurro sotto mentite spoglie.

Tra la scuola di specializzazione e diversi lavoretti, Naledi Smith non ha tempo per le favole, così quelle e-mail insistenti che sostengono che lei sia la promessa sposa di un principe africano fanno tutte la stessa fine: cestinate. La sua storia le ha insegnato a dare credito solo a stessa e alla scienza, non certo a proclami digitali. Ma quando incontra l’affascinante Thabiso, la razionalità cede al sentimento, l’attrazione è istantanea e l’amicizia si trasforma rapidamente in notti appassionate. Per i due giovani, però, il destino potrebbe essere già scritto.

Una cenerentola moderna, e a noi la rivisitazione della favola più romantica di tutti i tempi piace, eccome se piace!

Naledi è una giovane studentessa che si diletta tra scuola e tripli lavori, le sue origini misteriose, dimenticate in ricordi sbiaditi, solo qualche incubo porterà alla luce un incidente.

Di contro il bel principe per conquistare la principessa dovrà cimentarsi non in balli ma bensì in mansioni da cameriere. Riuscirà ad attirare l’attenzione della nostra principessa?

Tra bugie, misteri, e-mail, ricerche disperate e un viaggio alla scoperta delle origini, la storia si svilupperà e noi lettori saremo intrigati da questa storia.

Semplice, letta e riletta, eppure dà ancora quei colpi inaspettati al cuore.

Naledi, Thabisco, Jamal, Likotsi tutti insieme appassionatamente. La cornice che raggrupperà il tutto? Il Sudafrica, un regno che chiede una principessa e un’epidemia in corso da fermare.

ELEONORA

 100 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA