Recensione “Pickup Men” di L.C. Chase

 

 

 

 

 

 

È stato un toro Brahma parecchio arrabbiato, di nome Shockwave, a mostrare al pickup men, Marty Fairgrave, la dura verità sul campione di Bull Riding Tripp Colby, ovvero che non lascerà mai la sicurezza che vivere la vita da gay non dichiarato gli dà, né tantomeno renderà pubblica la loro storia. A volte amare qualcuno non è abbastanza e dopo un anno trascorso a nascondere la loro relazione, alla fine Marty vede la luce, che non sta più brillando su Tripp.
Tripp Colby farebbe di tutto per Marty. Beh… quasi tutto. Non ha mai amato nessuno prima, e non sa come gestire quel sentimento. Sa che Marty è tutto per lui, e per poterselo riprendere, Tripp dovrà affrontare le sue paure più oscure ed entrare di nuovo nella luce del suo amato.
Non importa quanto siano valide le intenzioni di Tripp, potrebbe essere già troppo tardi e il prezzo che deve pagare potrebbe essere troppo alto, perché possa cavalcare al fianco di Marty, verso il tramonto.

Affrontare la realtà di ciò che siamo e la differenza con ciò che vorremmo essere è una delle cose più difficili che si possa chiedere ad una persona. Lasciare la confort zone di ciò che è socialmente riconosciuto come “bene/buono” per accettare la nostra diversità, fosse anche solo per l’inclinazione sessuale, ancora per molti è difficile se non impossibile. Per quanto i libri ci raccontano di storie e storie in cui l’amore vince su tutto e il lieto fine è garantito, sappiamo tutti che non è sempre così.

In una società che si professa aperta e liberale, il bigottismo è tutt’ora la piaga più diffusa, difficile da contrastare e talora anche difesa da un’ignoranza che ha radici profonde e ataviche.

Questa storia ci mostra ancora una volta come un sentimento può essere disilluso se non coltivato, ma che può covare a lungo nella cenere e se ben stuzzicato può tornare a risplendere e di nuovo bruciare forte.

Trama godibile e personaggi convincenti, spesso molto ben resi nella psicologia dei sentimenti.

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

 431 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA