Recensione “Oscurità di cenere” di Tanya Torriuolo

 

 

 

 

 

 

Estate. Un gruppo di ragazzi poco più che ventenni decidono di fare una settimana di vacanza insieme (una sorta di gita fuori porta) ma per colpa del caso (o chissà cos’altro) finiscono in una strana e affascinante villa, in una località poco conosciuta. Il gruppo, composto da tre ragazze (Rose, Paloma e Meghan) e quattro ragazzi (Ezra, Daniel, Sean e Mathias), variegato per i modi di fare e pensare, si ritroveranno ben presto in una successione di brutali avvenimenti che metteranno a dura prova sia il loro stato mentale sia il loro legame affettivo, rischiando di renderli vulnerabili. Sarà questa, l’occasione per comprendere quanto si conoscano, quanto si vogliano bene e quanto la cooperazione e l’unione possa fare la differenza in quella che sarà una lotta per la vita stessa. Ma purtroppo non scopriranno solo questo… ciò che li minaccia non si ferma davanti a nulla e ha una mente astuta.
I loro tentativi di sopravvivenza saranno tutti sforzi vani o, alla fine, i sette malcapitati riusciranno a salvarsi?
E, la salvezza sarà stata davvero un bene?

Devo ammettere di aver deciso di leggere questo romanzo perche’ incurioista dalla trama.

Se avessi dovuto sceglierlo per la cover confesso che non gli avrei prestato molta attenzione perche’ non mi trasmette assolutamente nulla.Avrei commesso un terribile errore.

Fortunatamente non avevo visto la cover e il mio istinto di lettriceha prevalso.

Leggendo la trama sembra apparentemente una storia vista, letta e riletta eppure mi attraeva in maniera quasi compulsiva.

Tra i classici dei film Horror e dei romanzi del genere non e’ raro trovare situazioni simili;

Un gruppo di ragazzi, una vacanza fuori porta, una casa misteriosa …

Eppure questa storia ha qualcosa di completamente diverso da qualsiasi altra letta precedentemente.

Inquietante, fluido,sembra quasi abbia qualcosa di “magico” che ti mette la bramosia addosso di non smettere di leggere cosa sta per accadere ai portagonisti.Il lettore viene catapultato negli eventi.

Protagonisti tutti molto credibili, persone comuni che potrebbero essere ognuno di noi. Le descrizione dei luoghi ha qualcosa di mistico , il tutto prende forma tra le pagine che sembrano argilla modellata da un abile artista.

L’ autrice ha saputo sorprendermi ad ogni colpo di scena, tra momenti in cui ho avvertito il terrore perfino del mio stesso respiro,

Si percepisce nella narrazione un autrice ancora in erba che ha una bellissima storia da raccontare e che si perde qualche volta in piccole incongruenze di percorso, di tempistiche e di logica ma trattandosi di un genere horror -paranormlae bisogna concedere la licenza dell’ impossibile o dell’ inverosimile.

Per chi ama il genere horror una storia che piacera’ indubbiamente , tenendo in considerazione che si tratta della prima opera di questa autrice che con il tempo potra’ migliorare indubbiamente la qualita’ delle sue storie e dei collegamenti tra eventi e personaggi.

Non c’e’ alcun dubbio che si tratti di una ragazza di talento, di grande immaginazione e di capacita’ descrittiva.

Non e’ facile per me venire spaventata da un romanzo ma lei ci e’ riuscita benissimo.

Ci si affeziona da subito ai personaggi, si notano i loro cambiamenti, la loro forza di volonta’ cio che li unisce e cio che inevitabilmente li dividera’.

Confesso di aver perso parecchie ore di sonno e di aver avuto un paio di incubi durante la lettura di questa storia il che dimostra ampiamente che l’ autrice ha raggiunto il suo intento:quello di inquietare e spaventare il lettore.

Lo consiglio vivamente agli amanti del genere e anche a chi non e’ un super fan dell Horror ma che ha volgia di trascorrere qualche ora con il cuore in gola.

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA