Recensione “On the edge” di Emy Mars

 

 

 

 

 

 

Incredibilmente crudo, dolcemente spietato: un viaggio nei segreti dell’animo umano, alla scoperta dei suoi più oscuri desideri. Di fronte al cadavere barbaramente seviziato del suo amico Ricky, Kenshin Masayuko decide di scoprire il responsabile di quello che la polizia considera un semplice gioco sessuale finito male. Il desiderio di vendetta lo catapulterà in una spirale di sesso e perversione, aprendogli le porte di un mondo sconosciuto dove non sarà solo il suo corpo a essere in pericolo, ma anche la sua anima. Tre mesi di totale obbedienza e sottomissione, tre mesi sotto il giogo del misterioso e inflessibile Joseph Valenti, spietato criminale e forse efferato assassino. Un uomo dagli strani gusti sessuali, segnato da un tradimento che ha reso il suo animo freddo come ghiaccio. Un dolore sordo al petto, la rabbia per non averlo saputo proteggere… È questo ciò che contraddistingue un bravo Padrone da un mercante di schiavi? Scopritelo su “On the edge” ROMANZO EROTICO CHE SI AVVALE DI UN LINGUAGGIO CRUDO ED ESPLICITO E CONTIENE SCENE DI BDSM PARTICOLARMENTE FORTI, MA SEMPRE CONSENSUALI.

Wow… Ho appena chiuso il Kindle e questa è l’unica parola che riesco a pronunciare.

Un libro particolare, una trama che ti cattura e che non ti lascia andare, una trama che incuriosisce e spinge il lettore a voltare le pagine il più velocemente possibile per sapere il finale. Un bel mix tra un romanzo d’amore e un thriller.

All’inizio del libro, lo dico, ho odiato profondamente Joseph e così sono stati i miei sentimenti nei suoi confronti per buona parte della lettura, un uomo potente, un criminale, che ha paura e si comporta come una femminuccia davanti all’amore. Vi giuro che sarei entrata volentieri nel libro ad assestargli qualche bella testata. Dall’altro canto, il mio amore e la mia stima incondizionata invece è andata a Ken. Un leone racchiuso in un corpicino da gatto. Un ragazzo che pur di fare giustizia umilia il suo corpo e la sua anima.

La cosa che più mi è piaciuta è stato il cambiamento dei due protagonisti. Il loro prendere coscienza di ciò che li lega e il loro accettare se stessi scendendo anche a compromessi.

Scene crude, a volte al limite della violenza, sono descritte in maniera meticolosa e mai fuori dalle righe. Scene di sesso descritte in maniera spettacolare, aiutate anche dalla scrittura frizzante e coinvolgente della Mars.

Alcuni errorucci e qualche refuso lo troviamo, ma nulla che intacchi comunque la bellezza del libro.

Posso dirvi che con questo libro l’autrice, a mio avviso, ha centrato il bersaglio. Un bell’equilibrio di mistero, amore e BDSM.

Cliccate sul link!!!

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA