Recensione “Oltre le bugie” Di Jess L.

 

 

 

 

Chi è che non mente? È nella natura umana farlo, a volte per proteggerci, a volte per non scoprirci troppo. Per Claire? Per Claire è una cosa normale. Quando si rende conto che la cosa sta degenerando, decide di fare qualcosa.
Non può andare avanti a ‘proteggere’ i suoi genitori, non può mostrarsi sempre la fredda e algida della situazione, non può continuare a mentire ai suoi amici. Non può continuare questa sottospecie di ‘relazione’ col fratello della sua migliore amica.
Sì, proprio con Matthew, il ragazzo che non ha mai sopportato, con cui ha passato anni a battibeccare e a parlarne male.
Eppure, non si sa come, quando hanno iniziato a parlare, ha scoperto nuove cose di lui e soprattutto è venuta a conoscenza che non è tutto come sembra, c’è sempre una doppia faccia della medaglia.
Tra risate, battibecchi e frasi al vetriolo, si verrà al nodo di tutto e si scoprirà che c’è sempre qualcosa dietro a ogni bugia. Forse anche i sentimenti e l’amore.

Ho appena terminato di leggere questo new adult di una autrice che non conoscevo e ne sono uscita molto soddisfatta.

Una bella trama ricca e intricata al punto giusto, dei personaggi molto interessanti, freschi e originali e uno stile brillante ma che quando serve sa essere molto intenso.

Veniamo alla storia: la scuola, i compagni, la migliore amica e soprattutto il fratello della migliore amica, il classico tasto dolente. Gli ingredienti sono i soliti, come in una torta, poi sta all’autrice farne un dolce perfetto e direi che i presupposti ci sono tutti perché intorno a questi ragazzi ha saputo costruire, menzogna su menzogna, una trama originale. La protagonista, Claire, è all’apparenza una ragazza come tante altre cresciuta in una famiglia normale ma, conoscendola a fondo, ci si rende conto che nasconde un segreto, niente di grave, semplicemente tutta la sua esistenza è una enorme bugia!

I genitori vivono come fossero una coppia innamorata agli occhi del paesino in cui abitano ma dentro le mura di casa la storia è ben diversa e la nostra Claire da sempre finge che tutto vada bene; ma abituata a mentire sulla sua famiglia il passo per mentire spesso (o sempre) è molto breve.

Questa situazione la devasta dall’interno, la rende fragile, insicura. Mentre tutti la credono fredda, senza sentimenti, spavalda e sicura di sé Claire rischia di annegare nel suo mare di bugie, non riesce ad andare oltre. Solo con una persona riesce ad essere se stessa ma è la persona sbagliata, quella che ha sempre odiato, ridicolizzato, bullizzato: il fratello della sua migliore amica.

Un castello di bugie architettato ad arte e una protagonista unica nel bene e nel male. Una scelta coraggiosa quella dell’autrice di creare un personaggio scomodo, non certo la ragazzina dolce e ingenua, ma una donna dalle mille sfaccettature, indubbiamente vera, che commette degli errori e cerca quando può di rimediare e migliorare. Non sempre è facile, anzi spesso non lo è, ma la vita reale è questo: una serie infinita di errori e anche di bugie nel lungo cammino verso qualcosa di migliore.

Consigliatissimo!!

SENSUALITA’:

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI:

 586 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA