RECENSIONE “NOTE SULL’AMORE” DI K.L. SHANDWICK

 

 

 

 

 

 

Cosa ha a che fare l’amore con tutto il resto?”

L’attrazione fisica e la chimica erano tutto.

 

Una sola donna? Gray ci aveva provato e aveva fallito.

 

I rapporti significativi erano qualcosa che Gray Dennison non aveva mai sperimentato, o desiderato, durante i suoi tanti anni in viaggio con la sua band, i CraVed. Essere distaccato si adattava al suo stile di vita semplice, edonistico e da playboy. Se si aggiungeva il suo atteggiamento presuntuoso, a volte arrogante, il cantante leader di una rockband emergente avrebbe avuto tutte le credenziali per essere un ricco, carismatico dio del rock negli Stati Uniti.

Con un cuore irrequieto e un grande fascino, Gray era una calamita per le belle groupie. Non era colpa sua se continuavano a innamorarsi di lui.

Il costante ricambio di fangirl, modelle e altri tipi di offerte garantiva a Gray che i suoi bisogni fisici fossero sempre soddisfatti. Durante l’età adulta, solo tre donne avevano scalfito la sua armatura.

Questo fino a quando non aveva rimescolato le braci ancora ardenti di una vecchia fiamma, concedendosi una seconda opportunità, non aveva fatto un grave errore tornando sui suoi passi, e non aveva avuto un discorso a cuore aperto con il suo miglior amico Brody.

Il culmine di questi eventi aveva aperto la mente di Gray, portandolo a riconsiderare le scelte che aveva fatto, affrontare le ferite del suo passato e trovare il coraggio necessario a cercare le risposte di cui aveva bisogno per salvare il suo futuro.

Premetto che per me non è mai facile scrivere recensioni su libri che non mi sono piaciuti, quindi in questo momento sto facendo una gran fatica…

Parto col  dirvi che già dopo le prime pagine ho faticato terribilmente a concentrarmi ed andare avanti, non conoscevo ancora la trama, quindi deduco che il problema principale sia il fatto che il modo di scrivere dell’autrice non mi abbia catturato.

Non posso assolutamente dire che il libro sia scritto male, anzi, tutto il contrario, ma proprio non è riuscita a coinvolgermi.

Sono comunque andata avanti, non è da me lasciare un libro non completato, ma purtroppo, anche andando avanti, non c’è stato nulla che mi abbia fatto cambiare idea su ciò che avevo pensato all’inizio.

I protagonisti non mi sono piaciuti, perenni indecisi, sembrava di guardare due persone che facevano continuamente avanti e indietro senza riuscire a generare un pensiero coerente, prendere una decisione o una posizione.

Mi sono trovata davanti a un sali e scendi continuo tra i due per tutta la durata del libro.

Ho avuto la sensazione che l’autrice, non sapendo come allungare il libro, abbia scritto solo per il gusto di aggiungere parole su parole  girando intorno nel vano tentativo di acchiapparsi la coda.

La trama poteva essere carina, frizzante e scorrevole, ma io avrei preso la motosega e tagliato circa metà del libro.

E’ una mia personalissima opinione e se avrò ancora l’opportunità di leggere quest’autrice lo farò volentieri ma purtroppo, per questa volta, il mio pensiero non è positivo!

 338 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA