Recensione “L’ombra del principe” di Cristiano Pedrini

 

 

 

Connor Riley è un giovane medico brillante. Evan Russell appartiene a una delle più prestigiose famiglie inglesi. Un futuro certo e appagante aspetta il primo, mentre al secondo è riservato un destino già segnato da una malattia che non lascia scampo. Due mondi che stanno per fondersi quando Connor viene scelto per assistere Evan durante una cura sperimentale. La sua unica certezza è quella di non volersi separare in alcun modo da quell’arrogante e introverso ragazzo che ha abbandonato ogni suo sogno in attesa della propria fine.

Io amo la scrittura di Cristiano, ha una dialettica straordinaria, così semplice e sensuale che arriva dritta al cuore.

Ogni sua storia “pecca” di originalità, ed è davvero una tortura arrivare alla fine.

Ironico, romantico e semplice, qualità che non sempre uno scrittore riesce a racchiudere.

Ho letto parecchi suoi romanzi, ed ogni volta dico: “Questo è il migliore!”, ed anche questa volta non si è smentito.

I suoi personaggi così reali riescono a farti sentire a casa, sembra di conoscerli, sembra di essergli amico.

Paziente e dottore, l’eterno idillio amoroso, molto da cliché, eppure Cristiano tra alti e bassi riesce a farti innamorare di entrambi i personaggi, non sapendo proprio chi scegliere.

Perché dovresti scegliere?

Un rapporto intimo fin da subito quello tra Connor ed Evan, appena diciottenne l’uno, adulto e medico l’altro, se ne racconteranno delle belle.

Si avverte l’essere teatrale ed enfatico di Cristiano, si ha sempre l’ironia tra le righe, e noi ormai, abituati al “suo stile” ameremo ancora una volta e per l’ennesima volta il suo romanzo.

 

 254 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA