Recensione “L’ombra del passato” di Ornella Albanese

 

 

 

 

Un matrimonio per forza
Un inganno svelato
Una fuga nel blu

Pietro Licati è un uomo di mare, tempeste e burrasche hanno devastato la sua anima. Ha un passato buio come il suo sguardo e profonde ferite non ancora dimenticate. La vita non è stata gentile con lui e gli ha insegnato a prendersi senza scrupoli tutto quello che desidera. Anche una donna.
Diletta di Altavilla si sveglia in una torre diroccata, nuda sotto una camicia da uomo. Sembra che per lei non ci sia altra via che un matrimonio riparatore. Ma l’uomo che è costretta a sposare è molto lontano dal mondo aristocratico a cui appartiene. Si tratta di quel Pietro Licati che tutti chiamano il Pirata.
Sullo sfondo di Pantelleria, isola battuta dal vento e circondata da un mare impetuoso come le loro passioni, Pietro e Diletta scopriranno presto che il passato si può sconfiggere e che le cose sono spesso molto diverse da come appaiono.

L’ombra del passato è stato già pubblicato da Mondadori in due edizioni, prima Classic e poi Oro.

Ultimamente il mio cuore batte per il romance storico e, devo dire, che un bel sano made in Italy mi ci voleva proprio dopo tanti, troppi, regency.

L’autrice mi ha conquistata con questo racconto. La Sicilia, terra di mio padre, non so per quale motivo è nel mio cuore con radici profonde, quasi fosse la mia terra, e dentro queste pagine ne ho riconosciuto la forza. Ho respirato i profumi, dalle zagare alla salsedine, sentito il vento imponente e visto il mare in tempesta, ma anche toccato con mano l’anima di un popolo orgoglioso e caparbio. Ho amato la purezza di Diletta, ragazza che ha tanto sofferto nella sua giovane vita, rimanendo sola al mondo e mal sopportata dallo zio barone, che tuttavia non si è mai lamentata accettando la sua sorte. E’ un personaggio bello, pulito, che non viene contaminato dall’apparenza, dall’opulenza dei parenti, ma resta fedele a se stessa e ai suoi valori. Accanto a lei un uomo forte, impavido, un pirata temuto da tutti, che nasconde però il cuore di un ragazzino solo e fragile, abbandonato dal mondo e dalla vita, che ha saputo non soltanto sopravvivere nella povertà, ma anche crearsi un futuro, inizialmente poco nobile, ma poi onesto e redditizio. Un uomo che conquista ogni donna che incontra col suo fascino da mascalzone, ma che viene rapito dal carattere e dalla bellezza vera e pulita di Diletta. Sembrano due anime diverse ed invece sono molto simili, e per questo sono destinate a stare insieme. Una serie di peripezie, avventure, colpi di scena, gelosie e vendette si abbatteranno su di loro per rendere più dinamica e intensa la narrazione fino all’epilogo non scontato.

Una bella penna che coinvolge, diverte, stuzzica e commuove.

Lo consiglio!!!

SENSUALITA’: 

RECENSIONE A CURA DI: 

EDITING A CURA DI: 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA