Recensione “LIAR – Un bacio non è per sempre (Vol. 5)” di Tania Paxia

 

 

 

 

 

 

Dopo le due settimane di “vacanza lavoro”, Jayden e Frankie sono tornati a New York e alla loro vita di tutti i giorni: Jayden si divide tra interviste in tv, prove in vista del tour e…

proposte di convivenza, mentre Frankie, anche se è fuori allenamento, ricomincia a suonare e cerca con tutte le forze di prendere tempo su più fronti. Per quanto riguarda il fronte “Jayden”, non può far altro che cedere. Non parla però con sua madre da mesi e col passare dei giorni è sempre più difficile tentare di instaurare di nuovo un rapporto con lei.

Cosa che invece le viene quasi naturale fare con suo padre. Ma la cerimonia dei Grammy incombe e anche la partenza per Los Angeles. È tutto organizzato: albergo, abiti, pre-party e red carpet… quando un articolo su un giornale fa infuriare Jayden come mai nella sua vita. E questo articolo riguarda proprio la sua cara Frankie.

L’incomprensione è tale da far scoppiare una lite furibonda che si conclude con un bacio e una fuga verso una meta ignota a Frankie, ma non a Jayden che ha in serbo per lei una sorpresa di San Valentino. E non è l’unica sorpresa che li aspetta, perché i segreti li seguono ovunque e sanno sempre dove trovarli…

Quinto libro di questa serie ambientata nel mondo della musica.

Sempre bello e interessante, però sinceramente speravo fosse l’ultimo e invece quando tutto correva verso il tanto agognato epilogo a lieto fine, l’autrice riapre la storia con un colpo di coda che non mi aspettavo e che ammetto di non aver gradito. Mi dispiace molto, perché la serie è molto valida, ma i volumi avrebbero dovuto fermarsi a tre, il resto è un allungare troppo la storia infarcendola di fatti irrilevanti.

Do comunque 4 stelle perché si legge bene, la scrittura è accattivante, questa autrice mi piace molto, è capace e fresca e soprattutto originale in mezzo a tanti lavori che sembrano copiati uno dall’altro e meno di questo voto non merita assolutamente.

La storia di Jay e Frankie si condisce di gelosia, intrighi macchinati dalla loro manager per vendere di più, spesso a discapito della loro vita privata, amici che si rivelano serpenti e, finalmente, qualche spiraglio di luce sulla misteriosa storia d’amore fra i genitori di Frankie, piccole perle che tuttavia non bastano, richiedono almeno un altro volume. Spero almeno che ne valga la pena.

Consigliato.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

Nuovamente approdati ad un altro capitolo della serie Liar, devo ammettere che questo è il più bello, alcune cose non sono così scontate, la storia scorre fluida e simpatica, lo stile dell’autrice è migliorato parecchio.

Ho letto tutti i libri della serie, sempre con lo stesso pensiero, troppi libri per una serie che nei singoli libri non c’è chissà che colpo di scena da dar al lettore a parte il primo (per la presentazione dei protagonisti) e quest’ultimo (dove si muove qualcosa).

Anche qui ci troviamo senza finale, infatti ci sarà un altro libro, già comunicato dall’autrice stessa.

La storia d’amore è adolescenziale, le liti e i colpi di scena per la coppia non fanno palpitare il cuore, ma la vicenda familiare di Frankie tiene il ritmo del libro.

Qui ci troviamo ad una sorta di svolta nella storia, Frankie affronta il problema, il passato, il padre, inizia ad aprire il suo riccio, cerca un contatto, una parola con Al.

La storia d’amore al contrario è abbastanza piatta, qualche bacio che fa emozionare, ma niente di così passionale e travolgente.

Continuerò a leggere la serie per sapere almeno se il finale ci lascerà qualcosa di emozionante.

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA