Recensione “Lezioni di vita” di Kaje Harper

 

 

 

 

 

 

La vita di Tony Hart, nell’ultimo periodo, si è svolta all’insegna della tranquillità: buoni amici e un impiego gratificante come professore. Ma dopo che il cadavere di un collega gli cade addosso in ascensore la sua esistenza prende una piega un po’ troppo imprevedibile.
Jared MacLean incarna tanti ruoli: detective della Omicidi, padre vedovo e gay non dichiarato. Ma dopo essersi trovato faccia a faccia con gli occhi blu di Tony nel corridoio di una scuola superiore, desidera che quel ragazzo faccia parte della sua vita. Disgraziatamente, non è il solo ad aver notato Tony. Mentre l’assassino cerca di coprire le sue tracce, Mac deve agire in fretta se non vuole perdere Tony per sempre.

Un romanzo parecchio complesso, dove non mancano reati, cadaveri, poliziotto e sospettato, testimone, assassino.

Ecco una bella sorpresa, Tony e Mac, due opposti, il poliziotto e il principale sospettato, due personaggi carismatici, l’alternanza dei due pov consentono al lettore di entrare in sintonia con loro.

Tony, da sospettato, testimone, a mirino dell’assassino, è proprio qui che le barriere di Mac cadranno quando, dopo averlo creduto morto, se lo ritrova vivo fra le braccia.

Un giallo ben strutturato e con una trama realistica e la storia d’amore che da quel tocco di magia, come tutte le storie.

Due personaggi che hanno dato tanto, due personaggi che ti entrano dentro con le loro potenzialità e le loro debolezze.

Un romanzo che tra le pagine parla di amore, un amore non dichiarato, un amore incompreso, ma pur sempre amore.

Recensione:

Editing:

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA