Recensione “Lettere che hanno cambiato il mondo” di Travis Elborough

 

 

 

In un’epoca in cui tendiamo spesso a dare per scontate le libertà di cui godiamo ogni giorno, questa raccolta di lettere rappresenta l’occasione per riflettere sull’importanza di prendere posizione sui temi che ci stanno a cuore. Attraverso la potenza delle parole scritte, infatti, ci si rende conto di quanto un singolo individuo possa fare la differenza per cambiare davvero il mondo. E anche se spesso affrontiamo con cinismo e disillusione le sfide del nostro tempo, dobbiamo resistere alla tentazione di credere di non contare nulla. Basta leggere le parole di George Orwell sui totalitarismi, di Martin Luther King, di Nelson Mandela e di Antonio Gramsci dal carcere, di Albert Camus sulle ragioni per opporsi alle guerre, di Bertrand Russell sull’importanza della pace e di Emmeline Pankhurst su quella del voto alle donne per guardare all’oggi con gli occhi di chi crede che sia un dovere lottare per un mondo migliore.

La storia attraverso le più famose lettere scritte. Da Martin Luther King a Karl Marx, da Nelson Mandela a Bertrand Russell. Un giro per il mondo, attraverso spazio e tempo, lettere che hanno cambiato le sorti di un conflitto o realizzato un sogno, trattati di pace o semplice abolizione della schiavitù. Mi sono emozionata a leggere tutta questa corrispondenza epistolare, e leggere quei messaggi sublimi attraverso lettere di personaggi famosi in epoche diverse tra di loro.

Poeti, scrittori, politici o leader, tutti, attraverso carta e penna, hanno espresso il loro pensiero, con leggi, editti, semplici parole o frasi che sono rimaste nella storia.

Adorato dalla prima all’ultima pagina. Amo la storia e leggerla attraverso le parole realmente scritte mi ha dato un motivo in più per sceglierlo.

 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA