Recensione “LE DIMESIONI DELLA MENTE 0,1 E 2” di Dima Zales

 

 

 

 

 

 

I Lettori di Pensieri (Le Dimensioni della Mente, Libro 1)

Darren ha sempre avuto una vita facile. Si è laureato ad Harvard a diciotto anni, e a ventuno ha un lavoro molto remunerativo a Wall Street, tutte cose possibili se si può prendersi gioco del tempo. Grazie alla sua abilità lui sa tutto; quello che non sa è come sia in grado di fare ciò che fa.
Tutto fila liscio finché non conosce Mira, e il suo mondo nascosto e pericoloso.

Colei che ferma il tempo (Prequel della serie “Le Dimensioni della Mente”)
Mira riesce a fermare il tempo, ma non può cambiare tutto. Dopo la morte violenta dei suoi genitori farà di tutto per ottenere vendetta, anche infiltrarsi nella mafia russa.

I Manipolatori di Pensieri (Le Dimensioni della Mente, libro 2)
Quando incontra Mira, la vita di Darren viene stravolta. Proprio mentre sta cercando di fare di tutto per nascondere la sua identità, deve confrontarsi con dei nuovi nemici, e realizza che i suoi poteri si possono estendere fin dove non aveva mai creduto possibile.

Da dove inizio?

Avete presente quel momento in cui vi trovate davanti ad un foglio bianco e i pensieri si mescolano senza però prendere forma?

Ecco, io sono esattamente in quel momento.

Non posso e non devo raccontarvi la trama del libro, sarebbe fastidioso per voi e sicuramente molto complicato per me. Non è un libro che va raccontato, deve essere letto, perchè troppi sono i fatti che si mescolano e troppe le stranezze per essere spiegate. Siete curiosi? Allora leggetelo.

Diciamo che il libro è parecchio lungo, all’inizio, almeno a me è andato di traverso un paio di volte. Forse non ero abbastanza attenta da capire i meccanismi o forse questo tipo di letture non fanno per me.

Ho semplicemente arrancato per più di metà del libro per capire chi fosse chi facesse cosa.

E poi la svolta… Finalmente sono riuscita ad entrare nelle dinamiche dei personaggi, delle loro peculiarità e dei loro poteri. Mi sono lasciata trasportare dalla storia, mi sono immersa in quei cervelli particolari e ho smesso di farmi domande. Ho smesso di cercare di darmi delle risposte che evidentemente l’autore evitava di proposito di darmi e mi sono goduta la trama.

Posso assicurarvi che se lasciate liberi i pensieri e non provate a capire il meccanismo di come funzionano i personaggi, allora tutto diventa più semplice.

Il mio libro preferito? Sicuramente no, sicuramente non sarà un libro che riprenderò in mano, ma devo ammettere la bravura dell’autore . A volte la definirei anche geniale. Ben scritto e scorrevole nella sua complessità.

Sicuramente non il mio genere per apprezzare fino in fondo la “pazzia” dell’autore, ma per gli amanti della fantascienza sarà un’esperienza unica.

SENSUALITA’

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

 431 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA