Recensione “Le cose accadono” di Giacomo Assennato

 

 

 

 

E’ una vita che Gianni scatta ideali polaroid quando avverte “il momento”, ovvero l’attimo che segna il solco fra il prima e il dopo, quello che andrebbe tatuato nella memoria perché non si ripeterà.Gianni è gay e ha potuto crescere ed esserlo abbastanza serenamente, anche se qualcosa rimane a galleggiare in sottofondo e l’ansia di non essere adeguato lo accompagna fedele.“E’ come se fossi impegnato in una maratona, con la felicità che sta lì, sulla linea del traguardo. Partecipo alla gara, e questo è già tanto; non mi sono mai ritirato, ci provo tutte le volte che posso. Ma è sempre un altro che arriva primo, che taglia il filo di lana. E la felicità se la porta a casa lui. Io al massimo so essere sereno.E allora, se proprio qualcuno ha voluto che prendessi posto un’altra volta sulla linea di partenza e sta per cominciare una nuova gara… bene, sto al gioco: voglio scaldarmi bene i muscoli, e poi, al via, partire veloce mettendocela tutta, senza mai guardarmi intorno o indietro, pensando che magari questa volta toccherà proprio a me essere quello che farà il giro del campo fra gli applausi, sorridendo con la coppa in braccio.La storia prende il via da un incontro impacciato che risulterà fondamentale e di crescita per tutti e due i protagonisti, che hanno qualcosa di pesante e scuro nel passato, qualcosa che impedisce di vivere pienamente il presente. Gianni è più trasparente mentre Francesco ha dentro qualcosa che influisce sul suo presente. Perdendosi e ritrovandosi diventano come vasi comunicanti: il fluido delle cose scorre dall’uno all’altro, cambiandoli.“Volerci vivere insieme, sentirlo così profondamente, non riuscire neanche per un secondo a immaginare di farne a meno sono concetti davvero ridicoli solo perché siamo due uomini? E sul serio le stesse identiche sensazioni diventerebbero invece, agli occhi di tutti quanti, una grande storia d’amore se solo fossimo un ragazzo e una ragazza? Ma che differenza c’è?”Ed è nel conquistare questa “normalità” (brutta parola) che il passato verrà messo da parte.

Scritto in prima persona, come un racconto autobiografico evidenzia le varie emozioni e i pensieri che attraversano mente e cuore del protagonista.

Il tema dell’omosessualità è sempre una spina nel fianco per molti, per altri solo un senso di libertà.

Ho apprezzato molto il modo ironico nell’affrontare le cose, il loro incontro così semplice, veloce, e lo svolgimento della storia in una maniera così “normale”. Le cose accadono, per fortuna.

Gianni e Francesco, uno esilarante, giocoso e divertente, l’altro taciturno, sensibile con l’aria triste. Due opposti che si attraggono e si compensano.

Mi sono divertita a leggere questo breve romanzo e non nego di essermi emozionata per il racconto del passato di Francesco.

Quel loro modo così simpatico di approcciarsi e di sentirsi subito affini, i primi incontri, la famiglia di lui così aperta, cordiale.

I tempi sono stati molto ravvicinati ma, come specifica il protagonista alla fine, la loro storia è stata così, un incontro, l’amore e casa.

Complimenti per i dialoghi, mai banali che tengono alta l’attenzione del lettore.

Da leggere assolutamente.

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI:

Sharing is caring!

Our Score

2 thoughts on “Recensione “Le cose accadono” di Giacomo Assennato”

  1. Ti ringrazio per le belle parole e per aver chiaramente espresso il senso del libro. È proprio la semplicità con la quale tutti dovrebbero vivere la loro vita di coppua, etero o gay che sia. Grazie davvero

  2. Grazie della recensione. Hai colto perfettamente il modo con cui sono nate le parole… la semplicità e la “normalità” sono im motivo principale. Come è possibile che ancora qualcuno possa mettere in dubbio che dove c’è amore c’è coppia o famiglia? E’ la normalità che va ancora conquistata, nel 2019. Grazie di cuore.
    Avevo lasciato un commento, ma non lo rivedo. Per questo scrivo ancora. Grazie grazie.
    Giacomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA