Recensione “L’altra metà della luna” di Federica Amalfitano

 

 

 

“Ho trovato un motivo per essere felice. Tu sei e resterai la cosa più bella che mi ha sconvolto l’esistenza… sei la mia metà della luna”. Selene Verdana è pronta ad attaccare Florence insieme ai suoi alleati. I Kean hanno abbandonato la piccola cittadina per cercare di proteggere i suoi abitanti e soprattutto Ellen che nel frattempo, senza Taylor, si sente sempre più sola. Quando il suo lupo protettore però si fa vivo porta con sé qualcosa di oscuro; qualcosa che forse solo dei sentimenti profondi riusciranno a cambiare. Tra battaglie all’ultimo sangue, orde di licantropi pronte a morire per onore e segreti svelati, i due ragazzi cercheranno di riscrivere la loro storia, perché il filo invisibile che li tiene uniti è più forte di qualsiasi cosa.

Non so perchè, non amando il genere, ogni tanto scelgo libri di questo genere (scusate la ripetizione di parole nella frase).

Eppure ogni tanto leggere di paranormale fa apprezzare le storie più semplici e reali.

Quindi ogni tanto scelgo un libro, uno dei tanti, e questa volta ho letto una continuazione di una storia tra mutaformi, un Twilight senza vampiri.

Mi è piaciuta? Beh il paranormale ha il suo fascino, se poi il tutto è arricchito da una storia di suspense, guerre tra clan, un amore dolce in sottofondo, pov alternati tra i vari personaggi e una scrittura così scorrevole, posso solo dire complimenti.

Ebbene sì, il libro si legge tutto in un fiato, apprezzi i vari punti di vista, forse troppi, ma vivi a 360° la battaglia, la suspense, i brividi del pericolo.

Poi ci sono Ty ed Ellen e quella dolcezza che ti scioglie il cuore.

Brava, brava e brava, lo consiglio veramente.

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA