Recensione “LA STAGIONE DEL DUCA” di THINA SULAS

 

 

 

 

Londra, 1809
L’inattesa dipartita del duca di Dorset ha investito il suo successore, Jasper, di oneri e onori.
Malgrado ciò, al termine del lutto, l’ombra di un affare più urgente sembra farsi strada. È giunto tempo per lui di prendere moglie: questo reclama la duchessa vedova che, spinta da intenti meno nobili, si presta, forse con eccessivo entusiasmo, a favorire i nuovi incontri del figlio.
Eppure il neo duca pare essere di vedute diverse…
Un viaggio inatteso, eppur desiderato, condurrà Jasper lontano da Londra e dalle pretese della nuova Stagione, ma tale espediente basterà a tenerlo fuori anche dai guai?
Nell’assolata cornice di Brighton, tra lieti ricordi e il profumo di mare, il destino mescolerà le carte in tavola, portando Miss Cooper, la più improbabile delle pretendenti, a scontrarsi con i piani del duca.

Se amate lo stile Bridgerton questo romanzo fa per voi. Ritroverete tante situazioni simili: il duca bello e affascinante, le debuttanti che cercano di accaparrarsi un buon partito, le pressioni delle madri per convolare a nozze per avere degli eredi.

Il duca Jasper, dopo la dipartita dell’amato padre,  cerca di sfuggire alle pretese che la società ha verso di lui, lo stesso fa Sarah, una giovane in età da marito che non vuole assolutamente farsi impalmare da un Lord.

La relazione fra i due nasce su un equivoco: lui finge di essere il suo valletto per poi pentirsi di questa messinscena quando capisce che diventerà sempre più difficile svelare la sua vera identità.

Sono due ragazzi atipici, che vogliono andare oltre le convenzioni, l’incontro fra i due sarà un vero e proprio colpo di fulmine.

Fra i due personaggi principali chi ho preferito… sono quelli di secondo piano!

Mr Walford, il valletto al quale viene presa in prestito l’identità dal duca, è una vera sorpresa: persona discreta ma di acume, sarà per il nostro Jasper un vero amico, in grado di sollevargli il morale nei momenti più bui; dall’umorismo fine è sicuramente il mio preferito.

Mrs Fitzherbert è la cuoca/governante della tenuta di Brighton, donna dalle mille risorse e dal gran cuore, sembra essere più affezionata lei al duca rispetto alla sua vera madre.

Romance leggero, non pretenzioso, scritto bene, per una lettura piacevole sotto l’ombrellone.

firma Anna

ELEONORA

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *