Recensione “La sorella perduta” di Dinah Jefferies

 

 

 

1930. Belle Hatton si è imbarcata verso un’eccitante nuova avventura lontano da casa. Si esibirà con la sua splendida voce in un locale notturno in Birmania dove la attendono notti scintillanti e sofisticati ammiratori. La sua vita sarebbe perfetta, se l’ossessione per un mistero del passato non continuasse a tormentarla. Alla morte dei genitori, infatti, Belle ha trovato un ritaglio di giornale tenuto nascosto per venticinque lunghi anni. Nell’articolo si parla di come gli Hatton fuggirono da Rangoon alla morte della loro bambina, Elvira. Belle desidera scoprire che cosa accadde alla sorella che non sapeva di avere, ma quando inizia a fare domande i pettegolezzi e le maldicenze sembrano rendere molto difficile la strada verso la verità. Soltanto Oliver, uno scanzonato giornalista americano, si offre di aiutarla. Ma qualcosa le dice che non può fidarsi di lui… Mentre le rivolte esplodono e la fitta rete di bugie comincia a farsi più pressante, Belle riuscirà a capire a chi può concedere la sua fiducia?

Che ansia. Un libro che parte dalla ricerca della sorella scomparsa e si ritrova a descrivere amori, tradimenti, intrighi, segreti, bugie, attentati e molto altro.

Sono a corto di fiato per aver dato molto in questa lettura, una storia che apparentemente doveva essere semplice e lineare, invece si spazia in campi inimmaginabili.

Birmania, questa è la scenografia che ospita l’intero libro, la perdita della sorella avvenuta anni addietro e la ricerca di quella parte di famiglia anni dopo.

“Credi di sapere di chi ti puoi fidare?”, un biglietto che sin dall’inizio pone dei paletti e mette in allerta i sensi, amici che si palesano fin da subito, altri in seguito, attentati inaspettati, biglietti che continuano ad allertare e la verità che non vuole venire alla luce.

Ricerche che si susseguono, città e città da girare, lettere ben riposte, un’amica del passato, un giornalista di troppo, e la ragnatela di segreti ben tessuta che non vuole smembrarsi.

La risposta sarà la sola verità, trovare la verità l’unico obiettivo, una madre scomparsa e accusata di omicidio e pazzia, una sorella rapita o forse uccisa, un padre che l’ha tenuta in seconda fila per semplice protezione e qualcuno che trama alle sue spalle.

Un concentrato di personaggi, trama ben intrecciata, segreti svelati lentamente come un abile detentore di un’asta d’arte, intrighi, amore e famiglia si avvicendano in questo romanzo da cinque stelle.

 124 total views,  3 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA