Recensione “LA META’ DI NOI ” di Cardeno C.

 

 

 

 

 

Jason Garcia, un irascibile e arrogante chirurgo cardiotoracico, è cresciuto desiderando una famiglia unita, ma pensa di aver rovinato il suo sogno dato che ha distrutto il suo matrimonio. Grazie al divorzio, però, può fare tutto il sesso occasionale che vuole, ed è un vantaggio di cui sta approfittando quando incontra un uomo timido e dolce in un bar e lo convince a trascorrere insieme una notte di divertimento senza impegno.
Otto anni di vita a Las Vegas non hanno affievolito l’ottimismo, la sincerità e il desiderio di trovare la persona giusta in Abe. Quando un uomo sexy dagli occhi tristi gli fa delle avances, decide di farsi un regalo di compleanno: una notte di divertimento spontaneo senza pensieri sul futuro. Ma, quando quella notte si trasforma in due e poi in tre, Abe capisce che il suo cuore è coinvolto.
Per la prima volta, si sente al sicuro con qualcuno che rispetta e adora così tanto da permettersi di lasciar andare le proprie inibizioni in camera da letto.
Se Jason riuscirà a superare le sue remore e aprire il suo cuore e la sua vita ad Abe, potrà finalmente trovare la famiglia che desidera.

Avevo già apprezzato i libri precedenti della serie e anche questo non mi ha deluso.

In questa storia conosciamo Jason che è un chirurgo cardiotoracico, arrogante e divorziato.  Ha mandato all’aria il suo matrimonio perché non poteva più nascondere di essere gay e ora approfitta della ritrovata libertà per continue avventure da una notte e via.

Finché non incontra Abe.

Abe è un insegnante di matematica, ha dieci anni meno di Jason e crede nei valori famigliari. Non è tipo da una botta e via ma quando incontra Jason è il suo compleanno e decide di farsi un regalo. Una notte di sesso con uno sconosciuto.

Il loro primo incontro è solo questo. Vanno a letto e quando il mattino dopo Abe si sveglia, Jason non c’è più. Per caso si incontreranno una seconda volta che poi diventerà una terza e una quarta perché Jason si rende conto che inaspettatamente Abe lo fa stare bene e… e l’amore è proprio dietro l’angolo, se non fosse per il fatto che Jason si ostina a dire di non volere una storia seria, nonostante abbia smesso con le avventure e nonostante l’unico che desidera sia proprio Abe.

A complicare la situazione c’è il fatto che Jason ha due figli e ben presto si dovrà rendere conto che loro hanno bisogno di lui e che fino a quel momento è stato un padre assente e scostante.

È una storia semplice, senza grandi colpi di scena, ma che ti cattura e ti porta con sé dalle prime pagine fino al lieto fine. I personaggi sono ben caratterizzati e alla fine ti sembra davvero di conoscere Jason e Abe. Lo stile dell’autore è sempre accattivante e mai noioso e con quel pizzico di sensualità che non risulta volgare o eccessiva.

Sicuramente una lettura consigliatissima.

RECENSIONE DI

EDITING  A CURA DI

 423 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA