Recensione “La fortuna di una lady” di Sara P. Gray

 

 

 

Inghilterra, 1890.

Una ragazza sola, senza memoria, senza un soldo, scampata a una terribile tragedia.

Un duca dal cuore tenero e dalla volontà di acciaio.

Un incontro fortuito e il mistero di un’identità da scoprire: chi è Katherine “Rivers”? Una lady in fuga o una semplice istitutrice? E come può aiutarla il duca di Westburn a recuperare la memoria perduta?

Il passato torna a dare la caccia all’improbabile coppia e le rigide convenzioni sociali minacciano una prematura separazione giocando con la vita e le prospettive di felicità dei protagonisti di “La fortuna di una lady”.

Chi la spunterà?

Romance storico ambientato in epoca vittoriana dalla trama originale a marchio Dri.

Katherine è una ragazza in fuga a bordo di una carrozza che finisce nel fiume per colpa di un tremendo temporale. La ragazza di salva solo grazie all’intervento provvidenziale del Duca di Westburn che, passando di lì per caso, è testimone del tragico incidente. A causa del trauma subito, la giovane ha perso la memoria e il duca, già ammaliato dall’avvenenza e dai modi della ragazza, nonché mosso dal senso del dovere, si erge a suo protettore. La famiglia, gli amici, il ton, l’etichetta non approvano la sua scelta eppure niente può allontanarlo dalla sua decisione.

Un amore che sboccia da un dramma e che da esso trae forza, che procede e si sviluppa pian piano, nei gesti quotidiani, nelle piccole e grandi cose, nel grande rispetto che entrambi nutrono uno verso l’altro.

Una bella storia dalla trama originale, dei personaggi ben delineati e interessanti, una scrittura limpida e fluida che incanta e coinvolge.

Consigliato!!

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA