Recensione “James, The bodyguard” di Ema Oqu

 

 

 

Gli bastavano quei 30 anni, quegli occhi azzurri e quell’aspetto sexy e misterioso per mantenere in piedi il business di famiglia e per attrarre Hannah. E tra loro ci sarebbe stato qualcosa… se non ci fosse stato lui, James, il bodyguard della villa, capace di capovolge i piani di Hannah e i suoi…

La scrittura di questa autrice, seppur semplice, a tratti, ha quelle battute allegre e da “adolescente”, oserei dire, che riesce a trascinarti dentro al vortice della storia.

Non è un libro che da’ forti emozioni ma, a mio avviso, è “preparatorio” al secondo volume. Fa conoscere i personaggi, da’ modo di iniziarli ad amare, a capire, a stabilire quel feeling indissolubile tra lettore e protagonisti.

Il Bodyguard? Un’incognita… quel vedo e non vedo che ti intriga, ti cattura, ti spinge a sapere oltre.

“James è l’unico uomo della vita che fa uscire fuori il peggio di me senza che io nemmeno me ne accorga.”

Alla fine del libro rimani lì con il kindle ancora acceso e la voglia di sapere come andrà a finire, se quell’attrazione, seppur repressa, sfocerà in qualcosa di più.

Due opposti, lei allegra e solare, lui cupo, misterioso, taciturno ma… attraente, pazzesco, bello e dannato, scorbutico e… Chissà cosa ci aspetterà.

firma Claudia

 423 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA