Recensione in anteprima “ La lista” – Serie: Second Chances #1 di Felice Stevens

 

 

Ops. Ci è ricascato.

Elliot Hansen ha la terribile abitudine di innamorarsi di ogni uomo che frequenta.

I suoi amici ne hanno avuto abbastanza e creano una lista con le qualità che dovrebbe avere l’uomo perfetto per Elliot.

Quei fianchi stretti…

Quegli addominali…

Un fidanzato non dovrebbe essere più della somma di tutte le sue parti?

Eppure, quando il sexy detective Winston Rogers fa irruzione in camera sua per arrestare un ladro, Elliot sa che non gli dispiacerebbe spuntare dalla lista un paio di cosette con lui.

E se tu ne avessi avuto abbastanza?

Cinque anni dopo la morte del marito, Winston Rogers è single e determinato a restarlo.

Si getta a capofitto nel lavoro… più pericoloso è l’incarico, meglio è.

Non può rischiare di far soffrire ancora il suo cuore.

Ma poi un arresto di routine nella stanza da letto del vicino lascia Win a cercare più delle prove del crimine, perché il sorriso dolce e lo sguardo vulnerabile di quell’uomo toccano qualcosa in lui che pensava fosse smarrita per sempre.

Perché non godersi la compagnia reciproca senza impegno? Win ed Elliot decidono di creare una lista tutta loro.

Regola #1: Solamente amici di letto.

Regola #2: Non fare niente di stupido come innamorarsi.

Regola #3…

Vederli ignorare le prime due regole.

 

 

 

 

Hi readers Sale e Pepe,

Oggi vi parlo del libro “La Lista” di Felice Stevens, primo volume della serie Second Chance. 

 

Questa serie è composta da tre volumi e ha come protagonisti Chess, Wolf, Spencer e Elliot. I quattro si conoscono sin dal college e dopo quindici anni tra loro c’è più che semplice amicizia, sono una vera famiglia. 

Elliot è proprio il primo che conosciamo, insieme al suo vicino di casa, il sexy detective Winston. Elliot ha la straordinaria capacità di “innamorarsi” velocemente e di farlo sempre delle persone sbagliate. È forse troppo dolce, troppo ingenuo e gentile, una persona buona, di quelle che, purtroppo, spesso, vengono usate. Però, dopo l’ultima delusione, ha detto basta, per ora lascerà perdere l’amore e si concentrerà su se stesso… ed è proprio a quel punto che arriva Winston. 

Il loro incontro è insolito, Winston irrompe in casa sua per arrestare un criminale, ma la situazione di pericolo non ha distolto i due dal provare un’attrazione immediata e folgorante, seppur totalmente inaspettata. Non vi dirò altro, ma, fidatevi, un primo incontro così non l’avevo mai visto. 

Winston, a differenza di Elliot, non solo non cerca l’amore, ma dopo averlo trovato e perso ha indurito il cuore e non riesce proprio a pensare a un futuro felice e si concentra solo sul lavoro. Per cui Winston non vede, o meglio, si ostina a non volere vedere l’amore nella sua vita, mentre Elliot lo cerca disperatamente e lo ha desiderato tanto da trovarlo anche dove non c’era, tanto che ormai non ci crede più. 



“Elliot bramò quello che non aveva mai avuto con un altro uomo. Un legame che non aveva bisogno di parole. Una mano sulla schiena oppure attorno alle spalle. Qualcuno che ricambiasse tutto l’amore che attendeva dentro di lui di essere donato liberamente. Aveva sempre desiderato qualcuno tutto suo per non sentirsi in colpa al pensiero che stesse sottraendo troppo tempo al compagno oppure a chiedersi se l’uomo che frequentava fosse interessato a qualcun altro.




Con due concezioni della vita così “diverse” e con la paura di entrambi a farla da padrona, niente sembra giocare a loro favore e quindi la domanda sorge spontanea, come potrà mai funzionare tra loro? 

Una cosa è certa, resistere non è possibile, per cui decidono di prendere ciò che possono dall’altro, compagnia, distrazione, amicizia e tanto straordinario sesso. 

Ovviamente non funzionerà perché, anche prima di quanto si aspettino, si renderanno conto che sono più di semplici scopa-amici e che, anche se non volutamente, il legame tra loro si è formato ed è fortissimo. Insieme sono chimica allo stato puro e sono esattamente ciò che l’uno ha sempre cercato: conforto, cura, amore incondizionato. 

 

La scrittura della Stevens è sempre molto semplice, forse anche troppo in alcune cose, e anche i dialoghi, sono, in certi punti, un po’ banali, però, comunque, è una narrazione che, almeno per i miei gusti, tutto sommato funziona e invoglia a proseguire. 

 

All’inizio non capivo perché questo libro facesse parte della serie second chance, perché generalmente questo trope implica un tipo diverso di libro. Poi però ho capito, sia Elliot che Winston hanno avuto la loro seconda occasione, non tra di loro, ma con l’amore. Infatti, attraverso il loro rapporto, scoprono cosa significa essere amati. 

 

Insomma, una storia molto romantica che mi è piaciuta e che reputo anche delicata, a dispetto di alcuni aspetti del passato dei due. Con questo non intendo che sia una storia leggera, ma comunque ogni elemento di tristezza è trattato con delicatezza. Per cui, per i miei standard non è angst e drammatica come avrebbe potuto essere. 

 

Un buon primo volume per questa serie che proseguirà con la storia di Chess e poi… beh, io ho dei sospetti, ho sentito parecchia tensione tra gli altri due membri della pazza famiglia. 



firma Claudia

 656 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA