Recensione “Il ricordo che ho di te” di Francies M. Morrone

 

 

Charlie è una giovane e solare ragazza di quindici anni, ma a seguito della morte di suo padre si troverà costretta a trasferirsi nella piccola città di Charleston, nel South Carolina. Tragico evento che la stessa Charlie dubitava di poter superare. Eppure, questo repentino cambiamento la farà imbattere in una realtà a lei familiare: i famosi rodei di cavalli. Dove incontrerà Davis, e la loro amicizia si tramuterà facilmente nel loro primo amore. Davis e Charlie passeranno l’intera adolescenza insieme, fino al momento in cui il padre di Davis muore in Afghanistan, durante la guerra. D’un tratto, lui si ritroverà a dover fare i conti con una realtà troppo dura da affrontare. Deciderà quindi di partire per il college, e di lasciare per sempre Charlie.

Dopo sei anni, Charlie conduce una vita normale; ha una figlia, e gestisce il negozio di fiori di sua madre.

Davis invece ha perseguito il suo sogno, diventando l’avvocato che ha sempre sognato di essere. Si è trasferito a Manhattan e, in seguito all’assunzione da parte di un potente studio legale, lavora al fianco di Greg, suo migliore amico. Il suo lavoro si complica nel momento in cui lo studio accetta come cliente uno dei più importanti uomini di affari della città; le richieste perpetuate negli ultimi mesi da parte dei soci, lo costringono a una scelta scomoda, che lo porteranno a dubitare del suo mestiere di difensore.

Un evento inaspettato che vede coinvolto proprio il fratello di Charlie e stravolgerà i loro destini: un misterioso incidente in cui Jason perde la vita, e che costringerà Davis a fare ritorno a Charleston, malgrado siano sei anni che non vede la sua famiglia… e Charlie, la ragazza che lui ha amato.

Ogni volta cedo a leggere questo tipo di libro e le lacrime scendono copiose ed incessanti.

Sono molto emotiva e nel leggere questo genere di romanzo so che saranno lacrime assicurate, ma non toglie il gusto alla lettura, anzi, per me la rende unica e con un finale diverso dagli altri.

Beh già dal titolo si parla di ricordi e qui il primo campanellino di allarme.

Un amore che resiste nonostante la lontananza, nonostante il tempo.

A distanza di anni Davis e Charlie si ritrovano nello stesso paese a fronteggiare ancora una volta il lutto in famiglia. La vicinanza tra i due porterà a galla quel sentimento che sembrava dimenticato e passato.

Una speranza, l’amore, un passato, la vita e tutto si rimette in gioco.

Ma il destino crudele è sempre dietro l’angolo a sferrare il contrattacco finale.

La resa dei conti, il bilancio di due cuori, la vita che mette a dura prova ancora una volta il cuore.

Ottima scrittura, un autore che ho scoperto con questo libro, una storia che tocca le corde dell’anima in una maniera sconvolgente.

“Quando la vita ti mette di fronte delle sfide, tu hai solo due modi per agire. Uno è arrenderti, e lasciare che la vita ti porti via anche l’ultimo momento di felicità, e l’altro invece è combattere e affrontare tutte le sfide che hai di fronte senza pentirti delle tue scelte.”

Qualche piccolo refuso non ha tolto il gusto alla lettura, da segnalare per qualche attento controllo editing.

ELEONORA

 240 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *