RECENSIONE “IL PRINCIPE” di Sylvain Reynard

 

 

 

 

 

 

La presentazione di inestimabili illustrazioni alla Galleria degli Uffizi a Firenze espone il professor Gabriel Emerson e la sua amata moglie, Julianne, a un misterioso nemico. Il professore sembra aver acquisito le illustrazioni solo da pochi anni, ma, a sua insaputa, queste sono state rubate un secolo prima al sovrano del mondo sotterraneo di Firenze. Ora uno degli esseri più pericolosi della città è determinato a reclamare le sue proprietà ed esige vendetta sugli Emerson, ma non prima di aver scoperto qualcosa di inquietante su Julianne…

Una novella che collega la serie Gabriel’s Inferno alla nuova serie Il fiorentino, una favola dark che mescola sensualità e romanticismo in una città italiana avvolta nel mistero.

Racconto che collega la serie “Gabriel’s Inferno” con la nuova “Il Fiorentino” e che vede per protagonisti i già noti Gabriel e Julia e Il principe sovrano di Firenze e personaggio avvolto nel mistero. Il Principe è affascinato dei coniugi Emerson, vede il loro legame e il feeling che hanno saputo creare e in parte ne è attratto eppure odia con tutto sé stesso Gabriel convinto che gli abbia rubato delle preziose illustrazioni e vuole la sua morte. Nel frattempo tuttavia il suo regno sotterraneo è minacciato, lui stesso rischia la vita, e scoprire chi complotta e chi tradisce diviene di primaria importanza.

Un bel assaggio di fantasy, con questa Firenze originale, che cela negli angoli più bui misteri celati all’uomo, che rivela un fascino oscuro e misterioso che sa conquistare e che getta le basi per una nuova trilogia sul Principe di Firenze che alletta il lettore.

Troppo breve per i miei gusti che amo i romanzi veri e propri ma capisco l’escamotage di voler stuzzicare la curiosità di chi ha già letto la serie di Gabriel’s, con me ad esempio ha funzionato.

Consigliato agli amanti di questo genere ma anche a chi si accosta per la prima volta a questo genere e a questo filone.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA