Recensione “Il primo Down” di Max Walker

 

 

 

 

 

 

Sean Drake è un giocatore di football universitario, gay non dichiarato, entrato nell’anno più importante della sua vita. Quarterback titolare dell’Università della Florida per tre anni di fila, ora si trova di fronte a brillanti prospettive nell’NFL. Tutto ciò che deve fare è rimanere concentrato sul gioco e uscirne vincitore. Le cose diventano più difficili quando Sean inizia a essere perseguitato da una fan pazza, le cui avance diventano sempre più audaci e minacciose.
Connor Hawk lavora come guardia del corpo per un’agenzia esclusiva a Los Angeles. Vive la vita giorno per giorno, proteggendo celebrità e politici per uno stipendio ragguardevole e poi trovando un ragazzo a caso per alleviare la pressione per una notte. Si è rassegnato a vivere una vita solitaria, preoccupandosi solo del suo lavoro. Tutto cambia quando arriva a Gainesville per un incarico che cambia il suo futuro in un batter d’occhio.
Quando Connor e Sean si incontrano, la loro chimica è innegabile. Entrambi devono fare i conti con sentimenti che pensavano di non essere mai destinati a provare. Nel frattempo, la stalker diventa sempre più insistente e finisce per fare qualcosa di inimmaginabile. Così Sean si trova di fronte a una scelta che potrebbe potenzialmente spingerlo a fare coming out nel peggiore dei modi o potrebbe dover sacrificare l’unica persona che lo abbia mai fatto sentire completo.

Una trama non molto originale, un remake di “The bodyguard”, due cuori solitari, un personaggio famoso e la sua guardia del corpo, ci saranno scintille già al primo sguardo.

Eppure la crescita di questi sentimenti è lenta e tormentata, assistiamo a un crescendo di emozioni che ci porterà all’epilogo, senza più forze per combattere il battito del proprio cuore.

Un coming-out da fare, un cuore da tenere in sordina, la popolarità che fa da ostacolo, e quel loro modo di resistersi e respingersi.

Tra adrenalina e tensione nei momenti di suspense a causa della stalker, tra colpi di pistola e paura, ecco che anche i sentimenti fanno capolino, e Connor da uomo ferito e tradito ritorna a provare sentimenti che credeva perduti.

La chimica tra i due protagonisti è innegabile, la crescita del loro rapporto ti porterà il cuore ad una lenta tachicardia.

La lettura è una prosa delicata, una dolcezza infinita, Sean e la sua allegria, Connor e la sua ritrosia.

I momenti intimi non sono volgari, anche se ben descritti, ti trasportano ancora più in fondo a quelle anime innamorate.

Ottima lettura, ottimi personaggi, la dolcezza di un amore si respira dalla prima all’ultima pagina, e a noi lettori non ci resta altro che inebriarci di questo profumo.

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA