Recensione “Il mio cielo d’Irlanda” di Rebecca Smith

 

 

 

“Sei quel sentimento che ti entra sottopelle. Puoi tentare di bloccarlo,

di eliminarlo, di escluderlo, però è lì, non si arrende, non ti concede tregua. Salta fuori e vince. Vince su tutto.”

 

Aveva giurato di non lasciarci il cuore in Irlanda, ma non era una promessa che poteva mantenere. 

Dopo la laurea a Milano, Alessandra Castello (detta anche Lex) partirà insieme a suo fratello gemello Marco, per una vacanza/studio in Irlanda. Una volta messo piede nel ranch che li ospiterà, nella sperduta Glenariffe, Lex s’imbatterà subito in Heaven O’Brien, un ragazzo scorbutico e dai modi ostili, ma incredibilmente affascinante. Anche se l’attrazione tra loro è innegabile, sarà Heaven a mantenere le distanze e a tenersi alla larga da Lex, perché lui sta insieme a Ruth, la figlia dei proprietari della fattoria, a cui è estremamente affezionato e a cui deve molto. Il continuo sentirsi respinta, porterà Lex a legarsi ad un altro ragazzo, cosa che farà scattare immediatamente l’irrazionale gelosia di Heaven e che, in qualche modo, finirà per spingerlo ancora di più verso quella ragazza a cui non riesce a smettere di pensare. Ma se Ruth avesse intuito il motivo di tutto quell’interesse per la nuova arrivata? E se fosse disposta a qualunque cosa per riportare Heaven da lei, perfino mentirgli? A volte l’amore ci mette alla prova e ci spinge al limite di noi stessi, solo per vedere fino a che punto siamo disposti ad arrivare. Altre invece, è proprio l’amore ad allontanarci da chi amiamo davvero, solo per paura di perderlo per sempre.

 

Arriva in casa Brightlove (Pubme) l’emozionante penna di Rebecca Smith, con un New Adult pronto a metterci sottosopra il cuore e a farci perdere la strada di casa. Ma se fosse proprio il cuore, alla fine, a portarci sotto lo stesso cielo di chi abbiamo lasciato andare?

Peperine eccomi qui a parlarvi della mia ultima lettura. La storia ci racconta di Alessandra Castello, una ragazza milanese che per perfezionare l’apprendimento della lingua inglese, si trasferisce con il fratello in una fattoria Irlandese. Le basta un attimo, uno sguardo, una parola, per innamorarsi di Heaven O’Brien, un colpo di fulmine fugace, ma talmente intenso da ribaltare ogni certezza. Anche Heaven, un nome bizzarro ma che più appropriato non poteva essere, non rimane indifferente al fascino della ragazza italiana. C’è però un problema di fondo, ed è quello che il nostro protagonista è già impegnato e vive con la sua ragazza, proprio nella fattoria. Ruth, la ragazza di Heaven si accorge immediatamente della scintilla che si sprigiona ogni volta che i nostri due protagonisti si trovano nella stessa stanza e farà di tutto per impedire e contrastare il loro amore. Ma, l’amore si sa, trova ogni strada, ogni mezzo possibile per sbocciare…

Dunque, dunque, dunque…che dire? Una storia diversa dalle solite, quasi originale. Mi ha fatto battere il cuore e devo ringraziare l’autrice per aver creato un personaggio (Heaven) con dei principi saldi, un ragazzo che non tradisce la sua ragazza nemmeno quando il suo vero amore è lì davanti a lui. Altre forse, avrebbero puntato sulla chimica che c’è tra i due protagonisti, perché anche se non arrivano mai ai fatti, l’attrazione crepita, si sente, si percepisce, traspare dalle pagine, ma Heaven non ne approfitta mai, non si spinge mai oltre se non quando le cose sono tutte limpide e alla luce del sole. Ho apprezzato davvero questo aspetto, è ormai raro trovare un personaggio con una dote, la lealtà, così forte. Alessandra lo subisce e ne rimane confusa, perché se da un lato Heaven cerca costantemente la sua compagnia, dall’altro, ogni volta che si avvicina troppo, è pronto ad allontanarla anche ferendola. L’atmosfera e i luoghi descritti sono davvero da sogno e fanno da cornice alla storia, come anche i personaggi secondari che poi tanto secondari non sono: non so quali siano i programmi dell’autrice, ma spero vivamente di sentire parlare ancora di ognuno di loro! La storia è narrata in prima persona dal pov di entrambi e questa è una cosa che apprezzo sempre, che mi permette, spesso e volentieri, di entrare in sintonia con i protagonisti, di vivere la storia attraverso loro. Come ho già detto, le scene di sesso sono poche, ma ho trovato una discrepanza tra tutto il filone della storia e la sua fine. La storia è dolce, delicata e armoniosa, nel finale diventa più intensa e passionale. Sicuramente sarà una scelta stilistica, ma io avrei preferito che rimanesse coerente con l’andamento della trama. Altro appunto: ho trovato dei refusi e degli errori, poca cosa, ma ci sono…

La scrittura è fluida e scorrevole, il libro si legge bene e mi è piaciuto davvero molto. Consigliatissimo a chi cerca un principe azzurro a cavallo e non un bad boy.

Alla prossima!

BARBARA M

ELEONORA

 392 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *