Recensione “Il matrimonio delle mie migliori amiche” di Charlotte Butterfield

 

 

 

 

Eve è elettrizzata all’idea che tre delle sue migliori amiche e suo fratello si sposeranno nel corso della stessa estate. Ma quando scopre che tra gli invitati ci sarà anche l’uomo che le ha spezzato il cuore, il suo umore cambia drasticamente: adesso spera solo che l’incubo finisca presto. Era con Ben, infatti, che Eve sognava di pronunciare il fatidico sì. E se il suo ritorno in città non fosse già abbastanza pesante, le richieste di cui le amiche improvvisamente la sommergono le sembrano insopportabili: trovare dei fenicotteri giganti da giardino, occuparsi dei cani durante la luna di miele, lucidare un’infinità di pavimenti… L’amore di Eve per le cerimonie nuziali potrebbe presto finire. Per fortuna esiste la sua rubrica sui matrimoni: e lì – grazie a tutto il materiale che sta accumulando – che Eve può dar voce al suo lieve risentimento, sperando che nessuna delle coppie da cui è circondata lo scopra. Ma, come si dice, love is in the air… Sarà possibile non lasciarsi conquistare?

Libro ironico, l’ironia regna sovrana soprattutto sull’essere single da parte della protagonista, per scelta o per una delusione?
L’intero libro si snoda sulla preparazione dei matrimoni delle sue migliori amiche e del fratello, esilaranti tratti della sua rubrica sui non matrimoni e un ritorno della sua ex fiamma.
L’organizzazione dei matrimoni ruba gran parte della scena e devo dire che le spose in generale hanno delle richieste alquanto “Strambe”, matrimoni all’aperto in stile campagnolo con fieno e roba simile, fenicotteri rosa, matrimoni a tema e quant’altro… Spassosa lettura dove si dà largo spazio all’amicizia e il cuore entra in un secondo tempo.
Una delusione nel passato, il ritorno nel presente, la voglia di sapere, la paura di parlare.
Il loro rivedersi è stato “Da crepacuore. Emozionante. Straziante. Lancinante. Dilaniante. Irritante. E’ stato terribilmente fastidioso.”
Un cuore in stand-by che riparte a tratti e sempre quel solito sorriso, lui che la reputava frizzante, esilarante, bellissima, divertente e matta, lui che è stato il vero protagonista del suo cuore, adesso ritorna dal passato.
“Tu e io, Eve, siamo fatti per stare insieme. Lo so io e lo sai tu. Abbiamo già perso troppo tempo a fingere il contrario, quindi ecco il piano. Molli il lavoro, io lascio il mio, ci prendiamo tre mesi, affittiamo un camper, viaggiamo per il Canada in lungo e in largo e ci innamoriamo di nuovo da capo l’uno dell’altra.”Ricominciare, un ottimo piano”.

 493 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA