Recensione “I segreti e le vanità” di A.D. Viga e Pattyliu

 

 

 

 

Ayla Alain in passato ha avuto seri problemi di peso e ha subito gravi atti di violenza fisica e psicologica da parte di un mostro che le ha distrutto la vita. Nel momento in cui decide di ricominciare da capo, una imprevista novità stravolge la sua esistenza. Dal suo padre biologico, che in passato non l’aveva riconosciuta, eredita infatti la più famosa agenzia letteraria degli Stati Uniti, e da qui inizia il suo percorso di rinascita. Ayla perde peso e, con qualche aiuto da parte della chirurgia plastica, si trasforma in una donna affascinante e desiderata. Il suo passato turbolento con gli uomini però la costringe a comportarsi come una stronza. Bandisce per anni le relazioni serie, preferendo solo frivole avventure di una notte. Ayla oramai ragiona come un uomo, ma durante uno dei suoi giochetti erotici prova quello slancio amoroso che aveva inconsciamente desiderato, un guizzo di apparente felicità che detesta, perché la paura di amare prende il sopravvento. Si trova quindi a dovere affrontare una lotta contro se stessa, innescata dai fantasmi del passato e dai tormenti che le impediscono di raggiungere la tanto bramata felicità.

I segreti e le vanità” è un bel romance che inneggia alla speranza e alla rinascita.

Mi ha attirato la cover che ho trovato semplice, elegante e davvero accattivante, poi leggendo la storia mi sono immedesimata nella protagonista per via del suo passato: Ayla ha subito bullismo spietato per via del suo peso e, dopo una gravidanza in giovane età, violenza e abusi dal marito.

Tutto questo ha contribuito a farle chiudere il cuore.

In seguito ad un’eredità cospicua e a tanta forza di volontà questa donna riesce a riscattarsi dai tanti torti subiti, dalle umiliazioni e dalle privazioni; perde peso, grazie e dieta e palestra, lotta, suda e lavora sodo per arrivare dove è ora: una delle donne più affascinanti e in vista del mondo dell’editoria americana.

Può sembrare inavvicinabile, fredda e anche crudele, ma è solamente una donna ferita che, invece di piangersi addosso, ha sputato sangue per migliorare la propria esistenza. Chi ne paga il peso maggiore è il cuore : chiuso, protetto, al sicuro, ma anche solo.

Però quando alla sua porta bussa l’uomo giusto, anche se veste i panni dell’ultimo uomo che Ayla avrebbe considerato, ecco che le pareti d’acciaio che rivestono il cuore subiscono un contraccolpo.

Una bella storia narrata con uno stile leggero e fluido, senza grandi colpi di scena che spesso rovinano i romance rendendoli poco credibili, ma mantenendo un livello che unisce la favola alla realtà.

Ho amato molto i personaggi, sia i principali che quelli secondari perché ognuno di loro ha delle particolarità ben definite che li rendono veri. Una lettura molto piacevole con un bel messaggio di fondo che invita a farsi forza, rialzarsi sempre e lottare per ottenere ciò che nella vita ci si prefigge.

Consigliato!

SENSUALITA’:

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI:

 442 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA