Recensione “E se fosse domani?” di Daniele Sbaraglia

 

 

 

Se scoprissimo che la vita è un sogno? Che i nostri sogni posso diventare la realtà? E se da un bellissimo sogno non ci svegliassimo più?
Il romanzo parla della vita di un uomo che si chiede cos’è l’amore. E’ un tipo un po’ impacciato ed insicuro.

Viene licenziato, e per questo cerca in altri paesi nuove opportunità. Quando crede che sia tutto finito e che per lui non ci sia un domani, ecco che la vita gli presenta una nuova possibilità e forse risponde ai suoi quesiti. Il protagonista si interroga sul significato della vita, in una ricerca senza fine, vive una storia d’amore bellissima con una donna ed un figlio non suo e lo fa in un sogno…forse no, lo fa realmente?…

Questo e’ il viaggio di un uomo che dopo un licenziamento improvviso si sente in un primo momento un fallito, la sua autostima sotto i piedi, ma poi reagisce e prova a rinnovarsi. Vuole rispondere alle 1000 domande che ha in testa: Come abbiamo vissuto la nostra vita? Come sono composti i nostri ricordi? Che cos’ e’ la vita? Che cos’ e’ l’ amore? Alla fine dopo varie peripezie si stanca di cercare e si rende conto di quanto aveva gia, perche’ la liberta e’ dentro di noi. La scrittura e’ molto scorrevole, lo stile molto originale, durante la lettura ci fa pensare alla nostra vita e riflettere su noi stessi.

Una breve lettura scorrevolissima, una dialettica impeccabile, pensieri del protagonista che si accavallano tra sogno e realtà.

La vita vita come un sogno, e a volte è difficile trovare e capire la netta distinzione, un uomo costretto al cambiamento, e la sua fuga tra viaggi insensati della mente e crolli emotivi.

Si viaggia con la fantasia ragazzi, si viaggia nella mente, attraverso sentimenti, ricordi, sogni, pensieri confusi e surreali.

Mi piace molto questo genere di libri che gioca molto sulla psiche dei protagonisti, la confusione regna sovrana e noi lettori viaggiamo sulla scia di spazio e tempo, cuore e mente.

Ottima lettura.

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *