Recensione “Due anime” di Sara Santinato

 

 

 

Alessandro Rafaldi, ragazzo ventiduenne, arriva in ospedale dove la sorella Loriana è stata operata d’urgenza dopo un’aggressione. Il luogo del delitto è sconosciuto e così anche chi l’ha aggredita.
Loriana viene operata e messa in terapia intensiva. Per starle accanto Alessandro comincia a passare del tempo in ospedale, dove fa amicizia con Ivan, un ragazzo ricoverato per accertamenti.
Mentre proseguono le indagini del caso di Loriana, Alessandro dovrà fare i conti con il suo senso di colpa: quel pomeriggio infatti aveva annullato l’appuntamento con la sorella per andare a casa di Gianfranco, amico dell’università con cui aveva avuto una breve storia. Dovrà vedersela inoltre con un padre che lo accusa di aver abbandonato la sorella, con dei giornalisti che lo tormentano di domande, con Gianfranco che pretende qualcosa di più che una semplice amicizia, e con il suo carattere impulsivo che più di una volta lo metteranno nei guai.

A sostenerlo ci sarà Ivan, che con il suo carattere solare e tranquillo riuscirà a far ragionare più di una volta Alessandro. Ma anche Ivan ha i suoi scheletri nell’armadio e un segreto inconfessabile e ad un certo punto toccherà ad Alessandro tirare fuori tutto il suo coraggio per arrivare alla verità sul passato di Ivan e sull’aggressione a sua sorella.

Mi aspettavo, dalla trama, che questo libro mi sarebbe piaciuto. Ma non così tanto.

Mi aspettavo quale sarebbe stato il segreto di Ivan, e più o meno, mi aspettavo anche il finale.

Quello che non mi aspettavo è quanto questo romanzo mi avrebbe attratta! Non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine, dovevo sapere, leggere e scoprire cosa sarebbe successo.

Consiglio a tutti di leggere questo romanzo, perché è scritto benissimo, la narrazione scorre veloce pur parlando di un dolore immenso, di rabbia e amore. I personaggi sono descritti alla perfezione, tanto che sembra di conoscerli. Impariamo ad amarli, apprezzarli e, qualcuno, lo odiamo pure.

L’autrice è riuscita a rapirmi e a farmi emozionare. È stato sorprendente leggere questo libro: mi sono ritrovata spaventata, arrabbiata, delusa, speranzosa, innamorata, commossa… ed è proprio questo che cerco in una storia. Che sia avvincente, scritta bene e che mi regali emozioni, di qualunque tipo.

Brava!

firma Claudia

ELEONORA

 438 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *