Recensione “Dove sento il cuore” di Mattia Cattaneo

 

 

 

 

Alto lago di Como.1944. L’occupazione nazi-fascista è una realtà concreta. La guerra devasta e ferisce. Tre identità fragili ma forti allo stesso tempo, e le loro vite, si intersecheranno fra dolore, segreti e piccole gioie. Perché la vita vive se c’è qualcuno che fa battere il cuore. Vittoria, una donna energica, Bruno, un convinto partigiano, Karl, un ufficiale tedesco, metteranno in gioco sè stessi e il loro destino. Solo loro sanno dove possono sentire, veramente, il loro cuore.

 

Davvero un gioiello questo romanzo ambientato nei pressi del lago di Como alla fine del secondo conflitto mondiale, quando il nostro paese era invaso dai tedeschi. Non è facile scrivere di guerra quando non si è vissuta sulla propria pelle, ci si può documentare ma difficilmente si può riuscire a rendere i sentimenti e il clima di quei momenti. E l’autore a mio avviso ha fatto in questo un ottimo lavoro. Preciso e puntuale nella descrizione storica degli eventi ed empatico nel descrivere i sentimenti dei vari personaggi dalla bambina narrante ai protagonisti, nel bene e nel male, nei loro momenti di grande coraggio come in quelli di rabbia, paura, speranza, amore.

Ricordo i racconti di mio nonno partigiano e mi sembra di tornare indietro nel tempo di vedere i giovani del paese nascosti nella boscaglia per difendere le loro case e i loro cari. Momenti drammatici, di grande paura, di errori e cedimenti ma anche di slancio verso il prossimo e verso un coraggio che a volte si dimentica di avere.

Una penna molto interessante che sa dosare con sapienza ed equilibrio la parte storica dall’animo umano, che coinvolge e fa vibrare le corde del cuore fino a commuovere il lettore in diversi momenti e dargli quell’impeto di orgoglio e di fiducia nel genere umano che ogni tanto non fa male ricordare e coltivare.

Un ottimo romanzo che consiglio a tutti.

 

 420 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA