Recensione “C’è vita sul pianeta” di Silvia Pedri

 

 

 

 

Da Milano a Buenos Aires e ritorno in una settimana, fine novembre 2017. Silvia è in viaggio, un viaggio né di lavoro né di piacere, è in missione per risollevare le sorti della sua vita. Si chiama Rivoluzione Solare Mirata ed è una pratica astrologica che consiste nel trascorrere il compleanno nel luogo del mondo in cui le condizioni astrali sono le più favorevoli possibili per l’anno a venire. Estremi mali…
Silvia non ama viaggiare. È stato un enorme atto di coraggio e un enorme dispendio di energie per lei attraversare il globo, da sola, superando più o meno fortunosamente e fortunatamente tutti gli ostacoli del caso. Al suo arrivo è distrutta e sconvolta. Forse questo la rende più aperta, ricettiva e sensibile. Però è anche vero che le energie sono molto buone, intense, dolci e favorevoli. Lei è inquieta e tormentata di carattere e di destino ma questa città le sorride da ogni angolo e da ogni persona. A volte le sembra di respirare poesia. A volte tutta questa poesia la spaventa. Come quando uno strano ragazzo, di stranezza affine e complementare, resta colpito, da non si sa che cosa, e la ferma per strada. E no sembra non ci sia scampo. Alla vita forse bisogna arrendersi. D’altro canto, chiedi chiedi e alla fine ti è dato. Sposti le montagne e i tesori li trovi. Che tesori sono, se sono tesori, poi è tutto da vedersi. Sconvolta e coinvolta, trascinata in questa buffa avventura, Silvia si lascia guidare ma deve tenere in conto diversi inciampi perché a camminare non è brava né abituata. Forse, anzi, sta facendo i suoi primi passi. D’altra parte anche il suo nuovo, aitante, sciolto amico ha un cuore claudicante e non solo. In fondo sembra che il destino abbia concesso e ordito una “prima volta” per entrambi. A qualsiasi età, la vita può dare una seconda o una terza o una ennesima possibilità. Poi, certo, bisogna sapersela giocare.
In soli due giorni insieme, succedono cose che cambieranno per sempre il destino dei due protagonisti. Passato, presente e futuro si rivelano e si intrecciano, sperimentando nuovi disegni.

Il titolo sembra una domanda, una di quelle domande che molto spesso ci poniamo “C’è Vita sul pianeta?”.

Forse la solitudine che ci portiamo dentro, l’incapacità di interagire con l’altro ci porta a questa sciocca domanda. Silvia ci porta a viaggiare per non sentirci soli, una soluzione alternativa a questo senso di smarrimento.

Un viaggio di una settimana Milano/ Buenos Aires, un viaggio dentro il cuore di una donna distrutta.

Una sorta di missione per risollevare la sua vita, una Rivoluzione Solare Mirata, una pratica astrologica che consiste nel trascorrere nel luogo in cui le condizioni astrali sono proficue, l’anno a venire.

Ritroverà la sua vera esistenza?

La conoscenza con Patricio, porterà a galla turbamenti e inquietudini che affliggono l’anima della protagonista. Le loro vite si intrecciano, si ricompongono dando a noi lettori un messaggio di speranza.

Vediamo come passato, presente futuro si amalgamano bene in questa “situazione astrale”, un libro che è una bella scoperta, con un messaggio in sottofondo di speranza, un incontro casuale che prenderà il sopravvento, le stelle dalla sua parte e la speranza che è l’ultima cosa a morire.

 491 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA