Recensione “Apnea” di Sara P. Grey

 

 

 

 

Chi può dire se, di due puzzle dai pezzi danneggiati, non se ne possa creare uno, meravigliosamente nuovo e inaspettato?

Due corpi spezzati, pezzi di un puzzle da rimettere insieme senza istruzioni ed una vita che fa fatica a trovare un senso o un equilibrio, Cassandra e Ethan non potrebbero essere più diversi. E nemmeno più simili.

Lui è un campione del nuoto alla deriva, caduto in disgrazia dopo un incidente in moto che gli è costato la spalla, i sogni e la carriera. Lei una fisioterapista dalle mani magiche, ma scarsamente dotata per i rapporti interpersonali. Quando si incontrano, è subito odio…

Oppure no?

Mentre il tempo passa e la fatica di rimettersi in carreggiata comincia a farsi sentire, Ethan si rende conto che quella ragazza scontrosa che non si lascia abbindolare dal suo fascino potrebbe essere la stravagante risposta alle sue preghiere, il biglietto di solo ritorno alle gare e alla sua vecchia vita.

L’unico problema è: come convincerla a fidarsi e ad aiutarlo? E cosa fare quando le cose si complicheranno e si scoprirà che, in effetti, avvicinarsi è stata la parte più facile di tutto il piano?

Adoro il genere romance, lo leggo e lo scrivo, e ogni tanto mi imbatto in romanzi come questo che mi fanno battere il cuore, che mi entrano dentro con una delicatezza e una semplicità uniche.

Questo è il primo libro che leggo di questa autrice e mi ha coinvolta e conquistata alla prima lettura, senza grandi colpi di scena, senza l’utilizzo di scena passionali di nessun genere, senza effetti speciali ma con grande dignità e rispetto.

Uno stile disinvolto, a tratti lento, profondo pieno di significati, preciso, sicuro e molto scorrevole che permette di gustare la lettura senza affannarsi a correre verso l’epilogo ma dando tempo al lettore di conoscere i personaggi, appassionarsi alla vicenda sino a venirne coinvolti.

La storia in sé è molto semplice eppure ricca di mille sfumature. Ethan è un campione di nuoto ricco e acclamato che a causa di un brutto incidente è stato costretto a sospendere le gare, forse per sempre. Caduto in disgrazia si rifugia in provincia per rimanere solo e ritrovare l’ equilibrio. Qui incontra Cassandra, fisioterapista schiva e poco socievole che si allena nella sua stessa palestra. Lei aiuterà lui a uscire dal tunnel ma in realtà ha forse più bisogno di Ethan di rialzarsi e ricominciare a vivere.

Un bel racconto di riscatto e rivincita, di lotta su se stessi, di duro lavoro per poter raggiungere determinati obiettivi ma anche di fiducia reciproca e di accettazione di sé.

Un ottimo lavoro che consiglio!

RECENSIONE A CURA DI:

EDITING A CURA DI:

 484 total views,  3 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA