Recensione “Aperta Parentesi” di Chiara Merlotti

Federica vive in provincia di Varese, dove insegna filosofia alle superiori. La sua storia è incentrata su alcuni episodi fondamentali come il primo amore, la morte improvvisa di suo padre, l’incontro con Edoardo e infine la relazione con Alessandro, un ragazzo che soffre di gravi disturbi psichici. La narrazione della vita di Federica si intreccia con vicende pubbliche quali la prima elezione di Obama, la bancarotta di Lehman Brothers e la pandemia di Covid-19; su questi eventi, così come sulla propria vita privata, lei riflette, cercandone il senso, lungo la sua intera esistenza. “La natura ci tradisce e la sorte muta”, pensa Federica; ma esiste davvero un Dio che vede ogni cosa? Qual è il significato dei momenti di straziante dolore o di perfetta felicità?

 

Un viaggio nella vita di Federica.

Dal suo primo amore alla pandemia del 2020, Covid-19.

Intenso è la parola che più si addice a questo romanzo.

Una sorta di raccolta dei ricordi, questo romanzo, ricordi visti e raccontati dalla novantenne Federica, che inizia a viaggiare nel tempo, nei suoi ricordi più lucidi, fatti di foto, di vicende particolari, la sua vita sentimentale, abbastanza movimentata, il suo incontro con Edo e la sua amicizia-relazione con Alessandro, il tutto collegato o relazionato a fatti storici di maggior rilievo.

“Anche se a volte mi pesa, ogni sera apro il libro della mai memoria e cerci di mettere un po’ di ordine tra le immagini, i suoi e gli odori del passato che saltano fuori dalle pagine.”

La sua vita, fatta di scelte, di decisioni intraprese, dettate dall’istinto a volte.

È tempo di bilanci?

“I vecchi invece possono solo terminare i calcoli e tirare le somme. Ai giovani si addice l’inizio e ai vecchi la fine. E allora ho capito che devo rileggere ogni riga dal principio. Devo spostare le virgole, ultimare le frasi interrotte, chiudere le parentesi.”

 

firma Claudia

 63 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA