Recensione “Amore, zucchero e caffè” di Daniela Sacerdoti

 

 

 

 

 

 

Un libro che è impossibile smettere di leggere.»
The press and journal
Dall’autrice del bestseller Se stiamo insieme ci sarà un perché
Il matrimonio di Margherita sta andando a rotoli. Rimanere incinta dopo averci provato per tanto tempo è stata una sorpresa favolosa per lei, ma non per il marito. Quando ne ha più bisogno, si rende conto che lui non c’è. E allora Margherita decide di prendersi del tempo per se stessa, per capire dove stia andando il suo matrimonio. Lascia quindi Londra per trascorrere l’estate a Glen Avich, il posto in cui sua madre e il patrigno gestiscono un caffè. Ha bisogno di uno stacco per riallacciare il rapporto con la figlia Lara e dare una svolta alla propria vita. Ma Glen Avich può avere uno strano effetto sulle persone… Quando inizia a lavorare per Torcuil Ramsay, tutto comincia a cambiare. Margherita percepisce che il suo cuore si sta risvegliando, nonostante non lo credesse possibile. Quando finalmente sta cominciando a capire chi è davvero, si trova di fronte a una scelta che potrebbe mettere in discussione tutto. E per prendere la decisione giusta le servirà molto coraggio…
Un’autrice da 1 milione di copie
Bestseller in Inghilterra
Tradotta in 12 Paesi
Un matrimonio in crisi
Una donna che decide di partire per ritrovare se stessa
Sarà possibile ritornare alla vita di prima?
«Una gioia assoluta leggerlo. La storia ti conquista, i protagonisti sono credibili e la scrittura è così piacevole… Un libro che è impossibile smettere di leggere.»
The press and journal

Ho letto questo romanzo perche’ avevo voglia di una lettura leggera e spensierata  durante le vacanze estive,cosi ispirata dalla cover allegra e dal titolo piacevole  mi sono ritrovata tra le mani questo romanzo che mi ha colta di sorpresa, un racconto dove si parla della vita vera, di ciò che accade quotidianamente, di come la vita ci metta davanti a scelte e decisioni così difficili da prendere, ma che una volta prese ci fanno sentire finalmente liberi.

Siamo un po’ tutti prgionieri della routine, delle promesse, delle aspettative che gli altri hanno su di noi e spesso, ci dimentichiamo perfino di chi siamo, di cosa abbiamo bisogno e di dove è giusto che il nostro cuore vada.

Si tratta di un romanzo assolutamente non leggero o frivolo, bensì una storia in cui si affrontano tematiche molto importanti e forti.

La protagonista è sposata e si accorge di quanto sia delusa dalla persona che ha accanto e da colei che e’ diventata stando accanto all uomo sbagliato, proprio nel momento in cui sta aspettando un figlio. Figlio che il marito non vuole e che lei invece tanto desiderava. Margherita e’ una donna fragile, un tempo innamorata di un uomo con cui ora non riesce piu ad essere felice.

Non c’è nulla di piu brutto che trovarsi sole ad affrontare una gravidanza ,incerte sull’avvenire e sopratutto sulle proprie emozioni e quelle di chi abbiamo accanto.

Alla fine la protagonista prende la giusta decisione, quella di partire per un viaggio, verso la sua famiglia in Scozia. Ha bisogno di aiuto, ha bisogno di ritrovare se stessa e sopratutto, ha tanto tanto bisogno di affetto.

Proprio durante questo viaggio ci saranno degli incontri particolari in cui l’autrice con abilità tatto e sensibilità riuscirà ad affrontare diverse tematiche sociali dei nostri giorni.

Si parla di famiglia, di crescita e di responsabilità, sopratutto quelle che dovremmo assumerci nei confronti di noi stesse.

Una storia ben scritta, che conquista il lettore già dalle prime pagine, una storia che ci fa riflettere scritta in maniera brillante.

Un romanzo che ci fa rivalutare il vero valore della famiglia, che ci parla delle seconde opportunità.

Un libro scritto  con romanticismo e originalità, in un viaggio in cui passato e presente si intrecciano in maniera sublime.

Ben scritto con la sorpresa del tocco gotico e paranormale che assolutamente non mi sarei mai aspettata.

Un autrice che sa stupire utilizzando competenza ed originalità nel raccontare la sua storia.

Ambientato poi in Scozia paese con cui in questo periodo sento particolare affinita’.

Un libro bello da leggere, bello da regalare ad una persona a cui si vuole molto bene.

Uno di quei romanzi di cui parlare seduti davanti ad un bel caffe’ con un amica.

La perfezione non esiste ed è proprio nel momento in cui prendiamo consapevolezza dei nostri difetti che forse raggiungiamo ciò che piu di sublime possa essistere, la consapevolezza di essee belli e  di meritare  cose buone  e che di errori ne commettiao tutti, ma se si hanno delle braccia pornte ad accoglierci nel momento in cui abbiamo più paura, allora si ritrova il coraggio, non solo di affrontare tutto, ma perfino di ricominciare.

Complimenti ad un autrice che ha saputo tenermi la testa, gli occhi e il cuore impegnati in una storia fatta di vita vera con un po’ di polvere di stelle e quella magia di mistero che si trova nelle favole. Anche nelle favole quelle vere.

Voto 5 stelle tutte meritatissime

RECENSIONE DI

EDITING A CURA DI

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA