RECENSIONE a “BAD REPUTATION” di Silvia Sposato

 

 

 

 

 

Per Giò, l’unico modo per affrontare la vita è stordirsi il più possibile. Passa le sue serate in compagnia delle sue migliori amiche, Lily e Brooke, girovagando da una festa all’altra, in abiti succinti per attirare l’attenzione di più ragazzi possibile, alla ricerca di piacere fisico, alcol a fiumi, droghe leggere. Non le importa della brutta reputazione che si sta creando al campus, né del fatto che sta passando gli anni più belli della sua vita a non essere se stessa, a fare cose di cui non va fiera e allontanando ogni persona che prova ad avvicinarsi. Giò è una ragazza tormentata, ha subito una profonda delusione dal ragazzo che amava alla follia e dalla sua migliore amica, e per lei è più semplice soffocare le emozioni e nascondersi dietro una maschera. Un incontro inaspettato in lavanderia, però, con un ragazzo che sembra il principe azzurro, ha sempre il consiglio giusto e sa come farla sentire desiderata, le apre gli occhi all’improvviso: una volta per tutte deve chiudere con il passato, con tutti i dispiaceri e i problemi, e andare avanti. E forse così riuscirà a scoprire che intorno a lei c’è già chi è pronto ad amarla e a non lasciarla più soffrire.

Gioia, detta Giò, e Nate sono i protagonisti di questo New adult originale e corposo.
La storia è complessa: si parte con feste, fumi e alcol nel classico college americano per arrivare a parlare di stupri, suicidi e turbe psichiche, ma anche di amori e amicizie, grandi sentimenti e tradimenti, fino a violenze, pestaggi e quant’altro.

Trama fitta ma che si legge senza problemi grazie a una narrazione scorrevole e brillante. Dal mio punto di vista forse un po’ troppo lungo in certe parti e lo dice una spesso accusata di essere prolissa, ma comunque piacevole.

In mezzo a tanti avvenimenti, feste e sesso, che è ampiamente presente, e già dal titolo lo si può intuire, sboccia un amore intenso e forte che ha paura di nascere ma che poi cresce spontaneo e inarrestabile e che è in grado di sopportare tutto.

I personaggi, anche quelli di contorno, sono ben caratterizzati ma i due protagonisti emergono dalla massa per spessore e fascino. Lei, da brava ragazza, si è trasformata in una dalla “pessima reputazione” e può non piacere subito, tuttavia addentrandosi nella narrazione e nelle loro storie private ne emerge una ragazza umiliata e tradita che ha anche subìto un grave lutto e non ha avuto gli strumenti necessari per sopportare tutto il dolore in una volta. Lui, invece, ha fascino da vendere e non si può non amarlo da subito, schivo e introverso ma dominante e determinato, fragile ma forte, dolce ma aggressivo, un mix che disorienta e conquista.

Nel complesso un bel romanzo che consiglio!!!

firma Claudia

 293 total views,  2 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA