Recensione “20 racconti per il 2020” di AA. VV.

 

 

Un’antologia fresca, frizzante, che farà divertire, ma anche piangere, riflettere e sognare: 20 racconti per il 2020 raccoglie una selezione di 20 racconti, scelti tra tutti quelli che hanno partecipato alla prima edizione dell’omonimo concorso letterario organizzato dalla casa editrice Il Giardino della Cultura di Crotone, per tutti i gusti e per i lettori di ogni età.

Cosa faresti se, un giorno, ti venisse data la possibilità di diventare uno scrittore famoso, ma in cambio ti venisse richiesto di rinunciare a dieci anni della tua vita?

E ancora se, durante un terremoto, venissi salvato proprio da quel vicino che hai sempre disprezzato perché diverso da te o straniero?

Scopri come una koala, un canguro e un wallaby, amici per la pelle, riescono a salvare la loro foresta da un devastante incendio con l’aiuto di tutti gli altri animali, ed emozionati quando un ragazzo dislessico, ritenuto problematico, scopre di essere un abile scultore.

Attraversa il deserto a bordo di una mitica Fiat 509, in una gara d’epoca all’ultima duna, oppure parti per lo spazio e scopri perché, a volte, l’uomo e la scienza non sempre hanno una spiegazione per tutto, in particolare quando si trovano davanti ad un asteroide parlante!

Questi, e tanti altri, ti aspettano in 20 racconti per il 2020 in un viaggio che spazierà dal racconto per i bambini all’horror, passando per lo storico e il romantico, fino a raggiungere i lati più estremi della sci-fi e della narrativa contemporanea.

L’antologia comprende 20 racconti di:

-Francesco Franceschini

-Francesco Brusò

-Carola Pipitone

-Annamaria Marconicchio

-Silvia Favaretto

-Carlo Rogato

-Lorenzo Garzarelli

-Alessio Baroffio

-Vito Tarantini

-Alessia De Luca

-Luigino Vador

-Rodolfo Andrei

-Paolo Casarini

-Cristian Venturelli

-Giampiero Olivi

-Maria Emma Allamandri

-Mauro Cotone

-Alessia Piemonte

-Davide Boetto

-Carlo Pizzoni

Prefazione di Francesca Orelli.

Questa è una raccolta di 20 racconti, uno diverso dall’altro, ma come base comune a tutti c’è l’amore e una lezione imparata o da imparare.

La maggior parte delle storie ti entra nel cuore e apre uno spiraglio alla speranza per un futuro migliore, mentre altre, confesso, mi sono rimaste piuttosto indifferenti.

Proprio perché molti racconti sono stati difficili da leggere, a causa della loro intensità, preparatevi alla possibilità di non riuscire a terminare il libro in una sola volta.

Non sono una grande fan delle raccolte, ma spero che torneremo a sentir parlare di molti degli scrittori che hanno partecipato alla sua compilazione. Non credo sia facile far entrare il lettore nella storia, già quando un libro è lungo e completo. Ho grande stima di chi riesce a strappare qualche lacrima, come è successo a me, o a imprimere la storia nella mente e nel cuore di chi legge, avendo poche pagine a disposizione.

Complimenti agli autori!

firma Claudia

ELEONORA

 662 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *