Nuova veste per “Zwuillinge” di Elle Razzamaglia

 

 

Tre sorelle:Stefania, la superba, capricciosa e vuota, che è sempre stata la cocca di mamma e alla quale non è mai stato negato nulla. La fortuna continua a essere dalla sua parte, persino quando incontra e sposa Giacomo, un uomo con una posizione invidiabile e che la ama perdutamente.Ilenia, l’acquiescente, dolce e rassegnata, che riesce a vedere del buono in chiunque e che è abituata ad accontentarsi, senza chiedere mai nulla. Con lei la vita non è stata magnanima e infatti Maurizio, subito dopo il matrimonio, incomincia a tradirla. Genesia, la caparbia, che si ritrova a dover badare alle sorelle, essendo la più grande, per la morte improvvisa dei loro genitori e che si ritrova sola, non appena le sue sorelle, una dopo l’altra, si trasferiscono in Germania. È l’unica a non aver trovato l’amore o forse, più semplicemente, non lo ha mai cercato.Almeno fino al giorno in cui, costretta a raggiungere le sorelle, non incontra gli ‘Zwillinge’ Fischer.Flavio e Fulvio sono due gocce d’acqua all’apparenza, ma l’uno l’opposto dell’altro nella sostanza. Stabilire sin da subito un rapporto significativo tra fratelli, è un compito che spetta fondamentalmente ai genitori. Sono loro che ne evidenziano le differenze, le competitività o le gelosie. Il legame che unisce due gemelli, nasce dal vincolo speciale che li lega e hanno una forte complicità, che li unisce. Ma, generalmente, hanno caratteri, temperamenti e personalità del tutto diversi. Si spalleggiano molto, si dividono i compiti, ma se quello con il carattere più debole vuole qualcosa, è sicuramente l’altro che lo chiede. Riescono a mantenere un certo equilibrio però, soltanto finché non vengono divisi o uno dei due non rivolge le sue attenzioni a qualcun altro.Flavio e Fulvio sono praticamente identici fisicamente, ma chi ha il carattere dominante? Può l’amore sconvolgere la stabilità di tre sorelle o di due gemelli?Ma chi è realmente innamorato di Genesia, il cortese Flavio o il presuntuoso Fulvio?Genesia conosce davvero la persona di cui si è invaghita?Disprezzare una persona è facile. Cercare di comprenderla, è più difficile…

“Fermati, immediatamente!” Mi blocco, ma non mi giro e continuo a dargli le spalle, respirando nervosamente. Quando si para davanti a me, lo guardo storto e aspetto. Sembro un toro che sta prendendo la rincorsa, per poi abbattersi, con impavido vigore e ardita foga, sul suo bersaglio: il temerario torero. “Mi piace questa parte del tuo carattere, ma devi imparare che la vendetta è un piatto che richiede pazienza e tempo. Non bisogna mai agire, senza riflettere e devi fare tua, la nozione che la calma apparente del tuo avversario, è notevolmente destabilizzante, per chi ha la coscienza sporca e sa che, prima o poi, verrà irrimediabilmente attaccato. Sto preparando il conto, che sarà molto salato e loro lo sanno! Ma non immaginano né quando li colpirò né come e si stanno spremendo le meningi, facendo illazioni e congetture sulle mie possibili rappresaglie. Il sospetto è un sentimento che si insinua lentamente, però, una volta che si attanaglia nella tua mente, non ti lascia più scampo. Hanno la consapevolezza che devono restare uniti per potermi fronteggiare, ma non si fidano l’uno dell’altra e stanno incominciando a sentir franare la terra sotto i loro piedi. Devi fidarti di me e lasciarmi agire come più ritengo opportuno.” “Sono molto felice di averti dalla mia parte e mi auguro che la tua posizione non cambi mai,” mormoro orgogliosa e intimidita dalla sua fredda e calcolata determinazione. Accenna un sorriso, mi accarezza e replica: “Genesia, tu sei il mio tallone di Achille, in tutti i sensi e, purtroppo, loro ne sono ben consci. Ma non hanno ancora idea di quanto tu sia importante per me e non devi farglielo capire.”

Sharing is caring!

Our Score

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA