“Enigma vintage” di Piccarda Morganti – Recensione

 

 

 

Giulia adora il suo lavoro anche se a 30 anni forse non lo si può considerare tale. Compra e rivende oggetti vintage e la sua migliore amica non perde occasione per prenderla in giro.
Le giornate procedono tranquille fin quando un’anziana signora non le cede alcune vecchie bambole.

Qualcosa di inaspettato e misterioso entrerà nella sua vita.

Per la protagonista inizia una vera e propria avventura, fatta di enigmi ed indagini.
Ad accompagnarla in questo viaggio pieno di intrighi sarà Stefano, un affascinante ragazzo che proverà a far pulsare di nuovo il suo cuore.

 

 

Una storia molto bella, dal tocco misterioso, dove la curiosità aumenta ad ogni parola, fino alla fine.

Tutto inizia da due semplici oggetti, una chiave e un foglietto che riporta una metafora, che porteranno poi all’inizio di un’avventura investigativa piena di colpi di scena.

Coloro che danno inizio a questa avventura sono Giulia e Stefano che insieme ricostruiscono una storia affascinante.

Entrambi mi sono piaciuti, il loro approccio l’ho trovato divertente insieme al loro modo di esprimere se stessi.

Sempre insieme, ricrederanno di nuovo nell’amore, cicatrizzando le proprie ferite, affidandosi a cuore aperto ai propri sentimenti.

Rosa è la protagonista dell’enigma, una donna dall’animo forte ma ferito più volte dalle violenze psicofisiche, dalla cattiveria delle persone, una donna che fino all’ultimo respiro ha onorato nel suo mondo il suo unico grande amore, suo figlio.

Una storia toccante e molto profonda.

Poi c’è Lisa, un personaggio molto importante, il collante che lega il presente con il passato, nonna di Stefano e grande amica di Rosa.

Un romanzo a mio parere completo, molto piacevole e ricco di spunti di riflessioni.

zara

ELEONORA

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *