Doppia recensione “Vacanze reali” di Lindsay Emory

 

 

 

 

Dopo che il promesso sposo l’ha piantata in asso all’altare, la principessa Theodora Isabella Victoria di Drieden è sparita per concedersi quattro mesi di esilio. Ma adesso è di nuovo chiamata ai suoi doveri reali: conferenze stampa, apparizioni pubbliche e persino l’organizzazione di eventi. Del resto, è quello che tutti si aspettano da una principessa. Ma Thea non ne può più. Il suo retaggio è stato la causa di tutti i suoi guai. E così una notte sgattaiola fuori dal palazzo. Il ragazzo che incontra in un bar, un affascinante scozzese di nome Nick, le fa immaginare di poter vivere una vita normale. Ma Nick non è esattamente un principe azzurro… Le sue intenzioni, infatti, non sono nobili: è il fratello del fidanzato scomparso di Thea, è una spia inglese e, come se non bastasse, non si fa problemi a usare il ricatto come mezzo di persuasione. E così Thea si unisce a lui a malincuore, per scoprire che cosa è successo il giorno del suo matrimonio. Entrambi, però, ignorano quanto certi segreti possano essere pericolosi…

Romance ambientato in un regno inventato, che vede per protagonisti la principessa Theodora e un duca molto particolare. Nicholas infatti ha preferito la carriera militare agli impegni mondani e, quando è stato dichiarato morto in battaglia e ha ricevuto la richiesta di lavorare come agente segreto dal governo inglese, ha preferito continuare a fingersi morto e lasciare il titolo al fratello che, guarda caso è il fidanzato della nostra protagonista e che, il giorno delle nozze, l’ha abbandonata sull’altare.

Indagini spionistiche, intrighi internazionali, truffe, sparatorie e molto altro fanno da cornice alla storia d’amore che nasce fra la bella principessa e l’affascinante agente segreto.

Il problema è che alla fine dei conti, la passione non è detto che basti per far capitolare un uomo che aveva preferito farsi credere morto piuttosto che assumersi le responsabilità di duca, figuriamoci come possibile principe consorte.

Una storia brillante e divertente ma anche molto passionale e intrigante, scritta in maniera scorrevole e coinvolgente.

Consigliato!

Ti aspettavi un romance, una storia semplice e ti ritrovi invischiato fra intrighi di corte, rapimenti, corse, tunnel, spionaggio, una principessa da red carpet che si ritrova immischiata in una storia da FBI.

Theodora è la classica principessa che si attiene al suo destino, acconsente a tutte le scelte che la nonna le impone ed è prossima al trono, ma qualcosa il giorno del suo matrimonio crea scompiglio.

Lo sposo sparisce senza una spiegazione, lei si isola dalla vita mondana rifugiandosi in un’isola semi deserta, sempre accerchiata da guardie del corpo, ed una notte, per caso, si imbatte nell’affascinate giornalista Nick.

Tutto non è come appare… un duca rapito, un giornalista che diventa agente, regina e principe che celano segreti, attività nel sottofondo che sanno di illegalità, indagini e scoperte che portano a delle scelte.

Originale e abbastanza scorrevole, le avventure della principessa ci terranno incollati alle pagine, tra battibecchi esilaranti e segreti di corte, la storia prende vita e ci lascerà di stucco per l’imprevedibilità degli eventi.

“Ho un debole per le arpie con la lingua biforcuta… Mi crei più guai di una fucilata in petto.”

“Eravamo in un’impasse. Lui faceva il duro glaciale. E io la principessa altezzosa.”

E completare il lavoro è il suo unico obiettivo.

“Sono un uomo di parola, principessa. Non ti lascerò finchè non avremo completato il lavoro… Ho deciso di aver bisogno di una nuova sfida. Di un lavoro che mi importi qualcosa. Con una donna incontrollabile della qualche mi importi qualcosa.”

Ecco e noi sogneremo la principessa e la sua nuova guardia del corpo.

 

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA