Doppia recensione “La ex moglie” di Jess Ryder

 

 

 

 

 

Natasha è fresca di nozze e la sua vita è praticamente perfetta: ha una casa da sogno, suo marito Nick è molto premuroso e ama alla follia la sua bellissima bimba di nome Emily. C’è solo una cosa che stride nel quadretto armonioso della sua vita: Jen, la ex moglie di suo marito. È una donna invadente e non sembra essersi affatto rassegnata all’idea di essere stata lasciata. Nick con lei è piuttosto accondiscendente, e Natasha finisce sempre per lasciar perdere perché si fida di suo marito e dei suoi sentimenti. Un giorno Natasha torna a casa e scopre che Nick e Emily sono svaniti nel nulla senza lasciare traccia. Persino le loro cose non ci sono più. Perché Nick avrebbe dovuto fare una cosa del genere? Le ore passano e l’angoscia attanaglia la giovane donna che, mettendo da parte tutto l’orgoglio pur di ritrovare la sua bambina, si decide a chiedere aiuto all’ultima persona al mondo da cui vorrebbe un favore: Jen. Nonostante l’abbia sempre considerata invadente e si trovi a disagio a parlare con lei, la disperazione le suggerisce che forse la ex moglie di Nick potrebbe essere l’unica a sapere qualcosa in grado di aiutarla. Ma Natasha può davvero fidarsi delle sue parole?

Leggete questo thriller e lasciatevi sorprendere. Non abbiate fretta. Non pensate di sapere la verità. Non mettetevi neanche a cercare di capire, abbiate pazienza, perché alla fine il segreto sarà svelato, e che segreto!

La ex moglie è un romanzo che ti tiene col fiato sospeso, in grado di sviare anche chi dà per scontata la verità. È tutta una menzogna…o forse no? Il bello è proprio questo, capire chi dice il vero e chi invece è una macchina da guerra, una mina antiuomo.

Chi soccomberà alla fine? Chi l’avrà vinta? Chi ha detto la verità?

Questo sì che è un libro scritto bene, che ti tiene incollato alle pagine e ti fa credere quello che vuole, quando lo vuole. Brava, bravissima l’autrice.

Odierete, amerete, vi arrabbierete e rimarrete lì, imbambolati sulla pagina scritta alla perfezione, quella stessa pagina che lascerà intendere, ma che non dirà tutto, non ancora.

I personaggi hanno una loro ben precisa definizione, ognuno dà il proprio contributo alla perfezione della menzogna. Ognuno ha un suo passato che interferirà con il presente e, soprattutto, con il futuro. Perché questo è anche il romanzo delle seconde opportunità, del treno che passa una seconda volta nella vita ma che si ha paura di prendere. Quello che apre uno spiraglio verso una giustizia che non tutti riescono ad ottenere.

firma Claudia

Stupendo thriller, abbastanza soft ma molto intrigante, al punto che fino alle ultime battute il lettore viene ingannato perfettamente dall’autrice. Pagina dopo pagina non capivo più chi mentiva e chi era la vittima e questo mi ha costretta a divorarlo per sapere per chi tifare e chi invece disprezzare.

La situazione è molto da cliché: abbiamo un uomo sulla cinquantina, una giovane moglie che ha già sfornato una bambina e una ex, di mezza età, sterile e molto, troppo, invadente. La giovane moglie si sente schiacciata dalla presenza costante di quella donna che pare non voler mollare il marito che, essendo nel mezzo, cerca di mediare e far andare d’accordo tutti, mostrando una sensibilità e un’empatia che gli fa onore. Peccato che tutto è il contrario di tutto e molto di più. Quando l’uomo sparisce dalla circolazione con la bambina, alle due donne non resta che coalizzarsi per scoprire che fine abbia fatto.

Inizia così una caccia all’uomo e alla verità, perché la verità è il perno di tutto, ma è celata molto bene e quando si crede di aver intuito qualcosa la musica cambia, lasciandoti perennemente insoddisfatta.

Bella e intricata la trama ma mai pesante o incomprensibile, perfettamente descritti i personaggi fin nella loro pazzia o nei rimorsi di coscienza, splendide le dinamiche fra i personaggi che mutano come muta il vento. Un equilibrio perfetto che cattura e incanta e una scrittura fluida e bilanciata che corre come un treno verso la meta.

Consigliatissimo!!!

 390 total views,  1 views today

La nostra votazione

Pubblicato

in

da

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *