Doppia recensione “Il mio piccolo segreto” di L.A. Casey

 

 

 

Ryan e Ashley appartengono a due mondi apparentemente inconciliabili, eppure tra loro scocca subito la scintilla…

Ashley Dunne ha una pessima reputazione ed è membro dell’organizzazione criminale più spietata di Dublino. Eppure, quando Ryan Mahony lo vede per la prima volta non può fare a meno di pensare che sia molto diverso da come se lo aspettava…

Ryan è la classica figlia di papà: vissuta nei privilegi e nel lusso. Per questo quando suo padre viene arrestato il mondo le crolla addosso. Specialmente perché è costretta a lasciare il paese di campagna in cui è cresciuta e a trasferirsi nel quartiere poco raccomandabile controllato dalla banda di Ash. I loro mondi sono agli antipodi e Ryan è stata messa in guardia sui ragazzi delle bande criminali, ma il destino sembra cercare ogni pretesto per farli incontrare. Proprio quando Ryan comincia a domandarsi se sia arrivato il momento di agire d’impulso per la prima volta nella sua vita, la sua ingenuità finisce per metterla nei guai. Può davvero fidarsi dell’uomo che conosce come Ash?

Lettura senza troppe pretese, qualche ora di svago, ma nulla di più.

Ottima scrittura e storia semplice, anzi forse troppo semplice, senza quel qualcosa in più che attira il lettore.

Solita storia: il bad boy, la ragazza perfetta, un passato da cancellare, un presente fatto di pene da scontare, e il futuro? Incerto, ma troppo risolutivo.

Non sono riuscita ad entrare in sintonia con i protagonisti, forse troppo adolescenti, forse troppo scontati, si riprende un po’ verso la fine ma che non ha portato la lettura a livelli alti.

Non c’è nessuno scavo profondo nel passato, accennato e non ampliato, non ha dato il giusto spazio ai misteri, già fin subito svelati, e i personaggi sono stereotipati.

Mi è dispiaciuto molto perché ho letto molti libri di questa autrice. Reputo la lettura abbastanza sufficiente ma nulla di più.

 

Peperine sono di nuovo qui a parlarvi dell’ultimo libro letto. Ryan Mahony è una ragazza privilegiata, vissuta nel lusso, in una bella casa di campagna ma un po’ in solitaria. Sua madre è morta per un’insufficienza renale quando era piccola e il padre, quattordici mesi prima, è stato arrestato per occultamento di prove in un processo. Deve trasferirsi a Dublino a casa della zia e convivere con la cugina Eddi, con la quale ha un rapporto a dir poco inesistente. Eddi la mette in guardia sulla pericolosissima gang dei Discepoli che detta legge in città: Ashley Dunne è uno dei più pericolosi e lei deve assolutamente starne alla larga. Ma il destino si sa, ha altre carte da giocare…

 

Una lettura scorrevole, una storia intrigante quel tanto che basta per catturare l’attenzione del lettore. Ashley nome più femminile che maschile, al contrario Ryan nome più maschile che femminile, uniti anche in questo. Ryan una ragazza che non conosce il mondo perché vissuta sempre tra le quattro mura domestiche, Ashley che invece il mondo l’ha dovuto conoscere troppo presto. Una famiglia formata da un fratello più piccolo, per il quale fa anche da padre, e un amico leale e sincero per lui; una famiglia con un padre amorevole e una matrigna indigesta, una zia dolce e comprensiva e una cugina antipatica per lei. Due anime che si trovano subito, come se si riconoscessero tra tanti, un gesto impulsivo, un bacio rubato che innesca la miccia e niente sarà più come prima. Ashley che odia la vita che fa, ma dalla quale non può scappare senza pagarne le conseguenze; Ryan che ama la sua di vita, ma che è costretta dagli eventi a rivoluzionare. Una minaccia che arriva inaspettata dal nulla, la vita di Ashley e quella di suo fratello in serio pericolo. Una trama ben studiata, con un intreccio elaborato e soddisfacente, un finale a sorpresa, dove Nessuno si fa conoscere e fa promettere ad Ashley di rimanere “Il suo piccolo segreto”. Originale, coinvolgente, interessante. L’autrice è riuscita a caratterizzare i personaggi in modo esauriente: Ashley che vede subito in Ryan quella giusta, quella per cui perdere la testa e il cuore. Una storia corale dove i personaggi secondari sono fondamentali nello sviluppo della trama. Ho apprezzato molto il confronto che Ryan ha prima con la cugina e con Ciara, la fidanzata del padre, poi. Non va giù per il sottile, è schietta e sincera e si impegna per cambiare e per far funzionare le cose. Poche scene calde, per un motivo ben preciso (che non vi starò a svelare), con un giusto mix di dolcezza e passione. Trama narrata dal pov di entrambi, e questo è un altro punto a favore dell’autrice. Quindi, tirando le somme, è un libro che va letto per trovare, non solo una storia d’amore, ma molto altro…Consigliato? Assolutamente sì.

Alla prossima!

BARBARA M

ELEONORA

 63 total views,  1 views today

La nostra votazione

Sharing is caring!

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA