Conosciamo Teresa Capezzuto

 

 

 

La voce particolare e autentica di Teresa Capezzuto

“La poesia ha tanto da dire, ci parla e ammalia: possiede un fascino intrinseco, una bellezza da esaltare, una forza prorompente, una musicalità disarmante”. L’autrice bergamasca Teresa Capezzuto così ci racconta com’è nata l’idea delle sue raccolte “Autentica” (2018) e “Particolare” (2019) pubblicate dalla torinese Genesi Editrice.

Cos’è per te la poesia?

La poesia fa parte della vita, è vicina a noi, ovunque come la bellezza. La intendo come linguaggio universale delle cose e delle emozioni umane, fra oggetti e sentimenti, tratti sia dall’uso quotidiano, ma anche estratti dai cassetti della memoria e dagli scaffali della libreria.

Cosa ti affascina e ispira?

La vita è la mia grande fonte d’ispirazione, per una poesia che si nutre di particolari e affida al valore delle parole messaggi generatori di gioia. La poesia è un’arma potentissima per dominare il dolore, senza nasconderlo, lanciando messaggi positivi.

Perché hai scelto d’intitolare la tua opera prima Autentica?

Autenticità è osservare e raccontare pezzi d’identità di noi e del mondo il più possibile con occhi autentici, senza filtri, puntando all’essenzialità delle cose, ricercando sempre il dialogo e la condivisione, dentro le tre sezioni della raccolta: Viaggi, Suggestioni e (Dis)incanti.

Ci racconti qualcosa in più di Particolare, la tua nuova raccolta in versi?

Nelle tre sezioni – Passioni, Stupori, Slanci – do voce alla vita, unica e particolare, nei suoi particolari. Ognuno può immedesimarsi, intuire significati. L’allegria che si percepisce, fra emozioni e riflessioni, nasce dai filtri del dolore e della sofferenza insiti nell’esistenza umana, quando si sa rischiare riuscendo a dominarli.

Quali sono i temi principali?

La vita, l’amore, i paesaggi vibranti d’emozioni, il potere fascinatorio dei videogiochi e della realtà aumentata, l’attenzione contro la violenza sulle donne e il coraggio di ricominciare, l’antimafia, il ripudio della guerra sono fra i numerosi temi che affronto, con uno sguardo anche alla mia città in varie composizioni, come l’omaggio al Maestro Gaetano Donizetti.

Com’è il tuo stile?

In questa raccolta adotto differenti registri di scrittura: la lirica interiore, la fabula, la novella, la canzone, la filastrocca, il nonsense, il refrain, il gioco canterino delle rime. Come nella prima raccolta, Autentica, spicca il canto scintillante di allegria e di gioco di rime, con ironia sottile e nitida concretezza.

Le tue poesie stanno riscuotendo vari apprezzamenti e riconoscimenti.

Questa è una grande soddisfazione per una scrittrice. La mia più grande soddisfazione, però, è ricevere apprezzamenti dai lettori non abituali, che si accostano ai miei testi e ne traggono piacere.

Il sito ufficiale dell’autrice è https://www.teresacapezzuto.it

Sul sito è possibile anche guardare il video di presentazione (book trailer) e conoscere i vari eventi (book tour).

Teresa Capezzuto (Bergamo, 1975) è autrice, insegnante, giornalista, cultrice appassionata della parola, con sensibilità comunicativa e un pizzico d’ironia. Per lei “l’incontro con la poesia è per sempre, perché rende la vita più intelligente e bella”. Suoi lavori partecipano a concorsi e percorsi letterari in Italia e all’estero.

Con le liriche Ricordami nel 2018 e Alba nel 2019 è stata inserita nel progetto culturale “Alessandro Quasimodo legge i Poeti Italiani Contemporanei” (Aletti). Maurizio Cucchi, poeta e critico letterario, ha pubblicato suoi versi, apprezzandone l’originalità, in “La Bottega di Poesia”, la Repubblica Milano, 7 giugno 2019. Le piace suonare il pianoforte, viaggiare, innanzitutto scrivere, anche narrativa.

Autentica (Genesi Editrice, 2018) è stata la sua opera prima, con la quale ha ottenuto la Menzione di Merito al Premio Internazionale Salvatore Quasimodo, Premio Nobel per la Letteratura, quarta edizione, 2018, per la sezione Libro di poesia edito; la Menzione di Merito al Premio Internazionale Il Paese della Poesia, seconda edizione, 2018, per la sezione Raccolta edita di poesia; la Segnalazione di Merito al Premio Internazionale Giglio Blu di Firenze, seconda edizione, 2019, per la sezione Poesia edita; la Menzione di Merito Emozioni in versi al Premio Letterario Internazionale Città di Sarzana, settima edizione, 2019, per la sezione Libro edito di poesia; il Quarto posto al Premio Letterario Nazionale Città di Mesagne, sedicesima edizione, 2018, per la sezione Poesia edita; il Settimo posto al Premio Letterario di Poesia e Narrativa San Domenichino – Città di Massa, sessantesima edizione, 2019, per la sezione Libro di poesie edito; Finalista al Concorso Nazionale di Poesia Cardinal Branda Castiglioni, undicesima edizione, 2019, nella sezione Volume edito di poesia.

Particolare (Genesi Editrice, 2019), confermando la significativa vocazione poetica di Teresa Capezzuto, ha ottenuto la Menzione della Giuria al Premio Internazionale Ut Pictura poesis Città di Firenze, terza edizione, 2019, per la sezione Raccolta di poesia edita.

Il sito è www.teresacapezzuto.it

I video si trovano su www.youtube.com/TeresaCapezzutoautrice

SCHEDA DI PARTICOLARE

Titolo: Particolare

Autrice: Teresa Capezzuto

Genere: Raccolta di poesie

Data pubblicazione: 31 marzo 2019

Casa editrice: Genesi Editrice

Numero pagine: 100

Prezzo cartaceo: € 12,00

Link autrice: http://www.teresacapezzuto.it

Link di acquisto Amazon: https://www.amazon.it/s?i=stripbooks&rh=p_27%3ATeresa+Capezzuto&ref=dp_byline_sr_book_1

SCHEDA DI AUTENTICA:

Titolo: Autentica

Autrice: Teresa Capezzuto

Genere: Raccolta di poesie

Data pubblicazione: 30 giugno 2018

Casa editrice: Genesi Editrice

Numero pagine: pagg. 84

Prezzo cartaceo: € 12,00

Link autrice: http://www.teresacapezzuto.it

Link di acquisto Amazon:

https://www.amazon.it/s?i=stripbooks&rh=p_27%3ATeresa+Capezzuto&ref=dp_byline_sr_book_1

ESTRATTO DA PARTICOLARE

Resinoso potere

Goccia benevola di resina
uscita da corteccia incisa
colloso potere non lesina
sulla pelle al tatto intrisa

La sostanza appiccicosa
rafforza le aderenze
insinuandosi sinuosa
grazie alle pendenze

I nostri corpi serra
mai così vicini
alla nuda terra

Unisce due destini:
mai voli rasoterra
sì pensieri affini.

ESTRATTO DA AUTENTICA

Cacciatrici di sogni

 

Io il mio posto nel mondo,

tu nello spazio profondo.

Tu la Terra piccola da su,

io il Cielo grande da giù.

Io passi pesanti,

tu volteggi danzanti.

Tu gli astri amici vicini,

io le stelle luminosi puntini.

 

Io e te, AstroSamantha,

cacciatrici di sogni!

 

Così diverse e uguali

per tenacia brillante!

La luce forte e diffusa

di stupore e scoperte

sfide e speranze

obiettivi e traguardi,

della vita

rischiara la via.

 

Guarda la video-poesia Cacciatrici di sogni:

https://www.youtube.com/watch?v=9Z35Fds0ToE

Our Score

Sharing is caring!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA